3 social news di settimana, in 5 minuti: Periscope, Facebook e Instagram

 3 social news di settimana, in 5 minuti: Periscope, Facebook e Instagram

3 social news scelte tra le novità di settimana.

La prima riguarda Periscope. Si tratta della app che permette di girare e caricare video in diretta su Twitter; tanto che la si puo’ considerate in tutto e per tutto qualcosa di simile ad un plug-in dello stesso.

Ora, il presente dei social è sempre più video e sempre più live. Facebook ha infatti introdotto questo trimestre i live-videos come funzione per tutti (per un certo periodo di tempo lo hanno avuto solo le celebrities). Un po’ un ‘me-too’ competitivo di Periscope.

E infatti, proprio in questo contesto competitivo, Periscope stessa ha appena introdotto la funzione di save. Digitando #save all’interno del titolo del video che si gira e si twitta, da ora in avanti lo stesso rimane disponibile in maniera indefinita. Mentre, prima, i video di Periscope erano disponibili solo per 24 ore.

Un’altra novità interessante è stata introdotta da Facebook. Nel giorno della Festa della Mamma, infatti, è stata inserita nella bar delle reactions una reazione ad hoc. Si tratta di un fiore, proposto come augurio e ringraziamento alle madri di tutto il mondo per il Mother’s Day.

Che poi di un lancio non in tutto il mondo e non completamente generalizzato si è trattato. Nel mio caso, ad esempio, il fiore come reazione si è presentato solo su 1 browser (Safari, quindi per altro un browser minoritario) mentre non è mai pervenuto sul mio Chrome e nemmeno sulla app del mio iPhone.

L’ultima novità è più propriamente business. Riguarda Instagram. E riguarda ancora i video. Più in particolare la pubblicità attraverso i video. Proprio in questi giorni, infatti, Instagram introduce un nuovissimo formato: un video carousel ad.

Sarà cioè possibile, in un unico annuncio, inserire più videos. Saranno uno accanto all’altro, con uno scorrimento destra-sinistra. Un po’ quello che accade quindi con il carosello fotografico introdotto l’anno scorso.

Ma con tutti i benefici di un veicolo così pieno di significato ed atmosfere come può essere soltanto un annuncio video, nei formati sempre più brevi e compressi – ma anche fruibili – che vanno ormai per la maggiore online.

Partecipa alla discussione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.