4 modi per gestire le vostre campagne social con efficienza

 4 modi per gestire le vostre campagne social con efficienza

social-2

[dropcap]L’[/dropcap]ingresso nel mondo dei social comporta un impiego di risorse. Le risorse in gioco sono 2: il tempo e il denaro. Entrambe entrano vanno preventivate sempre e comunque, se la vostra impresa entra nel mondo dei social. Ma il loro bilanciamento dipende da una scelta di management che fate ex ante tra 2 alternative possibili, e cioè: a) gestire internamente i networks oppure b) esternalizzarne la gestione.

È chiaro infatti che nel secondo caso aumenteranno le risorse in denaro necessarie alle vostre politiche di marketing, ma diminuiranno quelle di tempo. Nel primo caso, invece, cioè quello della gestione interna il fattore tempo diventa determinante, ma d’altra parte potete probabilmente fare dei saving importanti in termini di costi (ad esempio affidando la gestione ad una risorsa già presente in azienda, che poi può essere nel caso delle piccole imprese l’imprenditore stesso).

Questo articolo è rivolto a chi ha scelto la prima opzione, cioè quella di gestire le politiche social internamente. Il Social Media Marketing richiede infatti tempo, e molto più di quanto non si possa pensare quando lo si approccia. Richiede inoltre costanza di gestione. È chiaro quindi che trovare i mezzi per massimizzare le efficienze possa essere di grande aiuto. Ecco 4 idee che vi possono aiutare.

1) Create un calendario editoriale. La ricerca di contenuti di qualità da postare sulla propria pagina è una cosa laboriosa. Decidere poi quali postare ed in che giorno farlo aggiunge operatività. Capire infine quale sia l’orario corretto per farlo può costare un ulteriore investimento di tempo. Costruire un calendario editoriale che vi permetta di pianificare tutto quanto sopra sarà quindi di grande aiuto. E, inoltre, vi permetterà di raccontare ai vostri ‘fan’ delle storie perché di narrazioni di marca si tratta che abbiano un inzio, uno svolgimento ed una fine ben delimitati e comprensibili. Ci sono diversi format utilizzabili. Uno dei calendari più comuni è quello di WordPress.

2) Utilizzate una dashboard e/o un gestionale. Non sarebbe bello poter aver un sistema che permette di postare ad un orario fisso su Twitter un messaggio che altrettanto periodico dev’essere per i vostri clienti? E programmare dei post automatici mentre siete in ferie? Inoltre: è possibile gestire tutti i vostri social da una unica dashboard? La buona notizia è che tutto questo si può fare, con strumenti che nella maggior parte dei casi partono da piani ‘free’. Hootsuite è una delle dashboard più diffuse. Ma ci sono anche altri servizi molto interessanti come quelli offerti da Buffer e da WildFire.

3) Seguite il mercato e usate le best practice. Anche nel mondo dei social ‘replicare’ ciò che si è dimostrato funzionare bene entro i limiti consentiti dalle leggi dei singoli paesi e dal copyright è un’idea saggia. In questo modo, infatti, potete partire da quello che funziona, per fare meglio. Il monitoraggio dei trend di mercato è quindi un must. Ci sono dei social che vivono proprio di questo: pensate agli hashtags (‘#’) di Twitter e Instagram. Seguire con puntiglio critico quello che viene fatto dagli altri players del vostro settore, siano competitors diretti o i più grandi gruppi internazionali, è un’altra strategia che paga sul mediolungo periodo.

4) Scegliete un orario e un tempo fisso, tutti i giorni. Potenzialmente, poche cose quanto i social networks sono catalizzatori di tempo. Non servono grossi test per dimostrarlo: è altamente probabile che se alzate gli occhi e vi guardate attorno proprio ora troverete attorno a voi qualcuno che controlla con avidità i propri ‘stream’ sociali su di uno smartphone, investendoci prima minuti e poi ore. Lo stesso può accadere a chi gestisce i social di un’azienda. Anzi, di solito va proprio così. Quindi è importante arginare i rischi imponendo (oppure, imponendosi) una tabella di marcia stringente per l’update dei vostri status e per i vostri tweet aziendali.

Infine, non dedicate al Social Media Marketing più di 2 ore al giorno. Se accade, fatevi subito uno domanda sul ritorno per il vostro business dell’investimento di tempo che state facendo. Io la penso così: fissate 1 ora, tutti i giorni, sul vostro calendario o sulla vostra agenda, per gestire tutti i social networks aziendali. Poi chiudete, e dedicatevi ad altro.

Federico Corradini
Logo-xChannel

Partecipa alla discussione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.