Abi: continua la flessione dei prestiti. «Confidi alleato prezioso da rivitalizzare»

 Abi: continua la flessione dei prestiti. «Confidi alleato prezioso da rivitalizzare»

credito

[dropcap]N[/dropcap]egli ultimi mesi, per l’Abi, «è proseguita la flessione dei prestiti, anche se a un ritmo inferiore». Secondo i dati presentati dal vice direttore generale, Gianfranco Torriero, in audizione alla Camera, i finanziamenti a imprese e famiglie, pari a circa 1.420 miliardi, a fine maggio 2014 hanno segnato una variazione annua del -2,4% (-2% nella media dell’area euro), dopo aver raggiunto il picco negativo a novembre 2013 (-4,5%). Sulla dinamica più recente del credito peserebbe soprattutto la debolezza della domanda.

I Confidi sono «un alleato prezioso» delle banche che sta attraversando «una fase delicata», ha aggiunto Torriero, che ritiene «fondamentale mettere in campo delle misure in grado di rivitalizzare la rete delle garanzie» dei Confidi a partire da un loro «rafforzamento patrimoniale, organizzativo e professionale».

Una strutturazione di operazioni più sofisticate rispetto alla tradizionale operatività dei Confidi, secondo l’Abi, sarebbe inoltre in grado di «massimizzare il valore delle garanzie rilasciate in termini di mitigazione del rischio di credito per le banche» secondo la disciplina di Basilea 2.

Redazione

Partecipa alla discussione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.