Agenzia Ice: sessanta buyer internazionali al Sigep 2014

 Agenzia Ice: sessanta buyer internazionali al Sigep 2014

Al via oggi la 35^ edizione di “SIGEP”, il Salone Internazionale della Gelateria, Pasticceria e Panificazione Artigianali, che si svolgerà a Rimini fino al 22 gennaio 2014. Per l’occasione l’ICE – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane e Riminifiera hanno organizzato la visita di una delegazione di 60 buyer internazionali provenienti da Australia, Canada, Cina, Israele, Stati Uniti e Sud Africa.

Per questi mercati “Focus” dell’edizione SIGEP 2014, l’Agenzia ICE, che ha curato la selezione dei delegati esteri, offre a supporto delle aziende italiane che desiderano esportare in Australia, Canada, Cina, StatiUniti e Sudafrica ricerche di mercato nel settore dei macchinari e semilavorati per gelateria, pasticceria, panificazione e cioccolato. Le ricerche saranno a breve disponibili sul sito ww.sigep.it al seguente indirizzo: http://www.sigep.it/pagine/note_di_mercato.asp e costituiscono un primo elemento informativo sul settore e sulle potenzialità dei mercati.

Sempre a cura dell’Agenzia sarà operativo in fiera un Desk informazione mercati esteri presso la Buyers’ Lounge ubicata nel Pad. A3 Stand 100. I Trade Analyst dell’Agenzia ICE degli Uffici di Canada, Hong Kong e Stati Uniti saranno a disposizione durante la manifestazione per informazioni di prima assistenza e di orientamento al mercato.

Nel settore dolciario l’Italia vanta una cultura e una tradizione riconosciute in tutto il mondo che saranno presentate a buyer specializzati e selezionati da diversi mercati esteri, in particolare provenienti sia da aree emergenti come Sud Africa e Cina, sia da Paesi a economia avanzata, come gli Stati Uniti. Grande interesse soprattutto da parte dei buyer dell’Ho.Re.Ca. internazionale, che guarda all’Italia come uno dei Paesi con un più importante patrimonio d’eccellenza nel settore dolciario.

Secondo i dati AIIPA, in Italia si stimano circa 28.000 gelaterie, con un giro d’affari di 2,5 miliardi di euro e un numero addetti di 150.000 persone. All’estero le gelaterie sono circa 20.000 in forte crescita e occupano circa 100.000 addetti, spesso italiani, formati nelle scuole delle aziende produttrici di ingredienti o di macchinari e che possono sviluppare la propria attività grazie al successo di questi prodotti sui mercati internazionali.

Al fatturato del gelato devono poi sommarsi una stima di circa 400 milioni di euro derivanti dagli ingredienti composti, di circa 200 milioni di macchine e di circa 500 di attrezzature e arredi, per un totale di addetti oscillante tra i 4.500 e i 5.000. I mercati di sbocco prioritari restano quelli comunitari, che assorbono circa il 67% dell’export, con particolare riferimento a Germania e Francia.

Redazione

Partecipa alla discussione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.