Ancora forte l’impatto della pandemia sulla ripresa della domanda turistica

Nel 2021 i viaggi dei residenti in Italia sono stati 41 milioni e 648mila (281 milioni e 491mila pernottamenti), prossimi ai livelli del 2020 ma lontani da quelli precedenti alla pandemia del 2019.

Timidi segnali di ripresa si osservano per le vacanze di 4 o più notti (+25%) e per le vacanze estive. Le persone che hanno fatto almeno una vacanza tra luglio e settembre sono il 33,9%, contro il 30,9% del 2020.

Pur in ripresa rispetto al primo anno di pandemia (+29%), i viaggi all’estero sono solo il 26% di quelli registrati nel 2019 mentre è stabile la scelta di località italiane (89,3% dei viaggi).

50 milioni i pernottamenti in più rispetto al 2020 (+21,8%). Quasi 45 milioni in più i viaggi di vacanza; circa 5 milioni in più i viaggi di lavoro.
+23,2% la crescita delle vacanze lunghe in estate rispetto allo stesso periodo del 2020.

14,8% i residenti che hanno effettuato almeno un viaggio in un trimestre del 2021, 13,1% nel 2020.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.