Una redazione di oltre 50 collaboratori, esperti delle tematiche che stanno a cuore alle imprese

Anticorruzione: UNI ISO 37001/2016, la nuova certificazione di qualità

L’ISO (the International Organization for Standardization) è una federazione globale, costituita da soggetti di numerosissimi Paesi (ISO member bodies) che si occupa di standardizzare regole organizzative e di qualità a livello globale, giovandosi del lavoro di tecnici specialisti. Essa opera in stretta correlazione con la World Trade Organization (WTO).
L’ISO è riconosciuta anche da numerosissime organizzazioni statali e pubbliche internazionali. Celebri sono difatti le certificazioni standards cd. ISO 9001, che accompagnano la vita di tutte le aziende a livello globale.
Di fondamentale rilievo, nel quadro delle attività ISO, risulta l’ultimo prodotto denominato UNI ISO 37001:2016 “Sistemi di gestione per la prevenzione della corruzione – Requisiti e guida all’utilizzo”.
La nuova norma dettaglia i requisiti e fornisce una guida per stabilire, mettere in atto, mantenere, aggiornare e migliorare un sistema di gestione per la prevenzione della corruzione, con l’ottica di integrare il sistema di gestione complessivo.
La norma fornisce anche un elenco di settori destinatari della standardizzazione qualitativa
– corruzione nei settori pubblico, privato e no-profit;
– corruzione da parte dell’organizzazione;
– corruzione da parte del personale dell’organizzazione che opera per conto dell’organizzazione o a beneficio di essa;
– corruzione da parte dei soci in affari dell’organizzazione che operano per conto dell’organizzazione o a beneficio di essa;
– corruzione dell’organizzazione;
– corruzione del personale dell’organizzazione in relazione alle attività dell’organizzazione;
– corruzione dei soci in affari dell’organizzazione in relazione alle attività dell’organizzazione;
– corruzione diretta e indiretta (per esempio una tangente offerta o accettata tramite o da una parte terza).
I requisiti della norma sono generici e concepiti per essere applicabili a tutte le organizzazioni (o parti delle organizzazione) indipendentemente dal tipo, dalle dimensioni e dalla natura dell’attività, sia nel settore pubblico, sia in quello privato o del no profit.
Fonte: QUOTIDIANO DELLA P.A.
avatar

Giovanni Tartaglia Polcini

Partecipa alla discussione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.