Approcciare il mercato russo con i Social Media: Vkontakte

 Approcciare il mercato russo con i Social Media: Vkontakte

In un momento di stagnazione del mercato nazionale, giocare la carta dell’export è una strada obbligata per la sopravvivenza.

Il mercato russo offre sbocchi molto interessanti per le aziende italiane, in un momento in cui il made in Italy gode di grande considerazione.

Le pmi hanno però bisogno di un modello di supporto aggiornato, in un’era in cui le missioni all’estero sono ormai considerate una “perdita di tempo” da molte aziende.

Come valorizzare le poche risorse a disposizione delle pmi italiane, cercando di innescare il processo di internazionalizzazione?

L’82% dei russi usa oggi i Social Media.

Il Social Media Marketing è lo strumento più moderno, più efficiente e meno costoso per farsi conoscere e farsi individuare come possibili partners nei Paesi che mantengono un altro tasso di crescita, come la Russia.

Il primo passo è impostare una strategia:

  • obiettivi:
    •  comunicare il brand e avviare il processo di “awareness” sul mercato russo;
    • identificare possibili distributori/rivenditori del prodotto;
  • mercato: Russia;
  • lingua: russo;
  • Social Media interessati: Linkedin, Twitter, Vkontakte.

Linkedin: nato come piattaforma per il recruitment, si è evoluto trasformandosi in market place globale.

Twitter: lo strumento di micro blogging di importanza centrale in ogni campagna di SMM.

Vkontakte 

Il più grande Social Network europeo, con oltre 100 milioni di utenti attivi. Considerato un clone di Facebook, possiede in realtà una propria identità; VK è infatti il social più popolare in Russia e nei paesi sovietici. La sua struttura è molto simile a Facebook, e permette la creazione di pagine dedicate alle aziende.

Nel maggio del 2011 VK contava 58 milioni di utenti, cresciuti rapidamente, arrivando a 118 milioni a marzo del 2012; è anche il 4° sito più visitato in Russia. All’inizio del 2012 VK aveva il 62% degli internauti russi, mentre Facebook solo il 18%. (fonte)

Aprire un account su VK è oggi molto facile, dato che l’interfaccia è tradotta anche in italiano. Se si possiede già un account di Facebook, è possibile accedere con pochi click:

Vkontakte apertura account

Una volta aperto il proprio profilo personale, è possibile anche aprire una pagina aziendale (il sistema è molto simile a quello delle pagine fan di Facebook).

Vkontakte apertura pagina aziendale

Su VKontakte è fondamentale scrivere in russo.

Potrà sembrare banale, ma uno degli aspetti fondamentali del SMM è proprio la localizzazione dei contenuti. Non solo tradurre, ma anche riscrivere i contenuti secondo i modi di dire russi è fondamentale ai fini della buona riuscita della campagna.

Vkontakte è quindi il primo social da prendere in considerazione per una campagna di comunicazione sul mercato russo. La diffusione e la strategia può essere simile a quella attuata su Facebook e Linkedin.

http://gabbariele.weevo.it/

Gabriele Carboni

https://weevo.it

Definito da Going Global UK: "Massimo esperto in strategie di marketing digitale internazionale".

Tra i 5 maggiori marketing influencer italiani secondo Digitalic. Autore di "Strategie web per i mercati esteri", Hoepli 2016 e "The Marketing Distinguo: differentiation on three steps", Amazon 2019.

Ha il deato il Visual Communication Planner, il marketing canvas scaricato da quasi 20.000 aziende e professionisti nel mondo.

L'unico italiano a completare il master MIT Digital Business Strategy sulla Digital Transformation.

Premiato tra le tre Best 2019 Marketing Innovation al DES 2019 di Madrid con il progetto Marketing Distinguo.

Ha già collaborato come docente per Exportiamo Academy, 24ore Business School, Università di Bologna, Università di Trento, Università Internazionale di Roma, Ninja Academy.

È l'unico consulente di BPER Banca per l'Export Digitale.

Fa parte della commissione UNI per la definizione della normativa relativa alla professione dell’Export Manager e del Digital Export Manager.

Partecipa alla discussione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.