Aspettativa o distacco sindacale: gli adempimenti del datore di lavoro

 Aspettativa o distacco sindacale: gli adempimenti del datore di lavoro

Con il messaggio 31 ottobre 2019, n. 3971, l’Inps riassume gli adempimenti a cui è tenuto il datore di lavoro nel caso in cui il rapporto di lavoro risulti sospeso per aspettativa o distacco sindacale del lavoratore, ovvero per aspettativa per cariche pubbliche elettive.

A partire da gennaio 2020 viene introdotto l’obbligo di comprovare il distacco e l’aspettativa attraverso la denuncia UNIEMENS, che sostituirà le attestazioni cartacee finora in uso.

Il messaggio evidenzia, inoltre, l’obbligatorietà di presentazione della denuncia anche per i mesi successivi all’inizio del distacco o dell’aspettativa.

Viene infine introdotto il nuovo codice di cessazione “3D” per comunicare la sospensione dal lavoro per distacco sindacale.

Redazione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.