Attivo il bando “Radici e Ali” Regione Puglia per il sostegno delle imprese e filiere culturali, turistiche, creative e dello spettacolo

 Attivo il bando “Radici e Ali” Regione Puglia per il sostegno delle imprese e filiere culturali, turistiche, creative e dello spettacolo

“L’obiettivo è coniugare bellezza e funzionalità favorendo cultura, economia e maggiore occupazione. Come? Attraverso il recupero di luoghi dismessi, beni culturali in degrado e tutti quegli “attrattori”, culturali e naturali, che con questa nuova misura, voluta dall’Assessorato all’industria turistica e culturale sulla scorta del successo riscosso dalla precedente “Attrattori culturali”, potranno essere ristrutturati e rifunzionalizzati per produrre cultura e lavoro al servizio dei cittadini”.

Il Bando “Radici e Ali” promosso dalla Regione Puglia vuole valorizzare e riqualificare attrattori culturali e naturali del territorio regionale, come ad esempio teatri, sale cinematografiche, luoghi d’arte, ars factory, rafforzando la filiera dell’audio-visivo e  migliorandone la sostenibilità socio-culturale, economica e gestionale.

Essa vuole inoltre accrescere la fruizione e l’attrazione nei confronti di questi luoghi e forme di intrattenimento culturale, che hanno molto da offrire alla propria popolazione e non solo, anche per il turismo.

Possono essere finanziate le proposte progettuali di interventi di riqualificazione e recupero di beni siti sul territorio regionale, identificabili come attrattori culturali e naturali o beni collegati a essi.

In particolare, sono previste le seguenti misure:

  • MISURA A – Sale cinematografiche: interventi di recupero fisico e/o funzionale di sale cinematografiche in esercizio, o attualmente dismesse o chiuse;
  • MISURA B – Teatri e luoghi dello spettacolo dal vivo: interventi di recupero fisico e/o funzionale di teatri e luoghi dello spettacolo dal vivo chiusi, in esercizio, o attualmente dismessi o chiusi o non utilizzati a tale scopo;
  • MISURA C – Luoghi d’arte e produzione culturale e creativa: interventi finalizzati all’ampliamento, realizzazione, miglioramento, alla riqualificazione di beni e luoghi d’arte e produzione culturale e creativa, adibiti o da adibire a:
    centri o spazi culturali e artistici, cineteche, biblio-mediateche;
    centri per la conservazione, promozione e diffusione del patrimonio culturale materiale e immateriale, mobile e immobile, connessi a siti archeologici, monumenti, luoghi della memoria ed edifici storici;
    laboratori, arts factory, empori della creatività e dell’innovazione culturale, teatri di posa e luoghi della cultura per attività di educazione e produzione culturale e artistica.

I requisiti richiesti per partecipare come Associazione o Fondazione al bando, sono:

  • agire in regime d’impresa e dunque essere iscritte al REA (Repertorio economico amministrativo);
  • sviluppare l’abituale attività di impresa in prodotti e servizi coerenti con il settore culturale e creativo.

La dotazione finanziaria complessiva del Bando della Regione Puglia Radici e Ali  è pari a € 35.000.000,00 con attività finanziabili fino all’80% dei costi ammessi e ripartita come di seguito rispetto alle categorie definite nell’art. 3:

  • Misura A: € 10.000.000,00
  • Misura B: € 10.000.000,00
  • Misura C: € 15.000.000,00

Le domande di contributo dovranno essere compilate e inviate esclusivamente tramite Pec all’indirizzo radicieali@pec.rupar.puglia.it .

Le domande di agevolazione saranno protocollate in ordine di arrivo, l’ultima data utile per inviare il proprio progetto è 31/12/2021.

Maurizio Maraglino Misciagna

https://www.mauriziomaraglino.it/

Dottore commercialista e revisore legale. Giornalista  pubblicista. Esperto in finanza innovativa e startup. www.mauriziomaraglino.it

Partecipa alla discussione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.