Daniele Brancale

Consulenza e difesa tributaria. www.danielebrancale.it

TARI opifici industriali: nessun prelievo per le aree produttive di

Il tema della tassazione, ai fini TARI, degli immobili adibiti ad Opifici industriali (cat. catastale D1), rappresenta da sempre una delle questioni più annose e dibattute presso le aule delle Commissioni Tributarie. Tale circostanza – inutile negarlo – risulta diametralmente connessa all’enorme susseguirsi di vari provvedimenti normativi che, di volta in volta, hanno mutato (per non dire, stravolto) […]Read More

La riduzione Imu per il fabbricato inagibile dribbla l’obbligo di

Con l’Ordinanza n. 8592 del 26 marzo 2021, la Corte di Cassazione ha statuito che va sempre escluso il pagamento in misura integrale dell’IMU, quando lo stato di inagibilità del fabbricato – oggetto di tassazione – costituisce un fatto notorio di comune evidenza. Ciò, a prescindere dal fatto che il contribuente abbia (o meno) presentato la domanda per usufruire del […]Read More

Tari agriturismo: nessuna equiparazione con le tariffe degli alberghi

L’attività agrituristica non può, in alcun modo, essere assoggettata alla medesima tariffa TARI prevista per le attività alberghiere e/o simili. Ciò, in ragione del fatto che le due attività, seppur aventi entrambe come finalità quella dell’ospitalità, sono caratterizzate, pur tuttavia, da uno scopo ultimo teoricamente diverso: per i primi, infatti, dovrebbe risultare preponderante la valorizzazione ed […]Read More

Nulle le cartelle esattoriali notificate da un indirizzo pec sconosciuto

Va consolidandosi, sempre più, l’orientamento giurisprudenziale che considera nulli gli atti della riscossione recapitati nella casella di posta elettronica del contribuente da un indirizzo pec difforme da quello presente sull’Indice nazionale degli indirizzi della Pubblica Amministrazione -IPA. Ricordiamo che a fare da apripista nel decretare illegittimi gli atti notificati nelle forme di cui appena detto, è stata la Commissione […]Read More

Riscossione esattoriale rinviata al 1° gennaio 2021 (occhio all’insidia)

Il Decreto legge n. 129/2020, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 260 del 20 ottobre 2020, recante “Disposizioni urgenti in materia di riscossione esattoriale”, ha differito al 31 dicembre 2020 il termine “finale” di sospensione dell’attività di riscossione, precedentemente fissato al 15 ottobre 2020 dal “Decreto Agosto”. Di seguito vengono riepilogate le misure già introdotte in materia di riscossione […]Read More