Bonus mobili, sei italiani su dieci hanno intenzione di usarlo nel 2019

 Bonus mobili, sei italiani su dieci hanno intenzione di usarlo nel 2019

Sei italiani su dieci quest’anno ricorreranno al bonus mobili. È quanto emerge dall’Osservatorio mensile di Findomestic realizzato in collaborazione con Doxa, che ha interrogato gli italiani sulle intenzioni di acquisto nel comparto casa, tra bonus mobili e attrezzature smart. Il 78% degli intervistati possiede una casa di proprietà di cui va molto fiero (83%). La stanza che dà più soddisfazioni è il salotto (46%), seguita dalla camera da letto (20%) e dalla cucina (16%). In particolare, quest’anno più della metà (58%) dichiara che approfitterà della proroga al 31 dicembre 2019 del bonus mobili per ristrutturare casa o acquistare mobili nuovi.

Rispetto allo scorso mese di dicembre le intenzioni di acquisto di case o appartamenti salgono dello 0,2% edell’0,7% rispetto a gennaio del 2018, mentre le ristrutturazioni guadagnano lo 0,3%. La previsione di spesa media dichiarata per l’acquisto di mobili è di 2.200 euro.

DISPOSITIVI SMART. Findomestic rileva un crescente interesse degli italiani nei confronti dei dispositivi smart per la casa: il 52% è interessato a investire in questi dispositivi, mentre per il 13% rappresentano il futuro. L’interesse si concentra principalmente verso i climatizzatori (53%) e le lampadine (47%) ma l’attenzione è alta anche verso i dispositivi di sicurezza come telecamere (46%) e sensori per porte e finestre (43%). All’interesse nei confronti dei dispositivi smart segue una disposizione all’investimento che va dai 500 euro (20%) agli oltre 2.000 euro (4%), mentre il 16% è disposto a investire tra i 500 ai 1.000 euro e il 12% tra i 1.000 e i 2.000 euro. Categoria a parte quella degli assistenti virtuali come Google Home e Amazon Alexa: il 16% ne ha già acquistato uno, mentre il 31%, lo acquisterà quando la casa sarà pronta a interagire con questi dispositivi.

LE INTENZIONI DI ACQUISTO A GENNAIO 2019 

VEICOLI, SALE L’AUTO NUOVA. Nella consueta analisi mensile dei principali segmenti di mercato, Findomestic registra una crescita delle intenzioni di acquisto per le automobili, sia nuove che usate. Calano invece quelle per motocicli e scooter. A livello congiunturale (cioè su base mensile) la crescita maggiore riguarda il segmento delle auto nuove (+1.2%) che dopo aver perso l’1,3% a dicembre, torna in linea con il trend di crescita del comparto veicoli. Le auto usate guadagnano invece lo 0,8%, con una spesa media prevista di 6.313 euro mentre per quelle nuove le previsioni medie di spesa sono di 19.600 euro.

INFORMATICA. Continua l’andamento altalenante per il settore ‘informatica, telefonia e fotografia’. Calano le intenzioni di acquisto per il comparto telefonia (-0,8%) pc e accessori (-1%) tablet ed e-boock (-0,4). L’unico segno positivo si registra nel segmento fotocamere e videocamere (+0,4%) per le quali l’intenzione di spesa non supera comunque i 276 euro medi.

BENE TV E FRIGORIFERI. Nell’ultimo anno mostrano un maggiore appeal gli elettrodomestici di consumo, TV e Hi-Fi (+0,5%) e i grandi elettrodomestici (+0,6%), che a livello tendenziale (cioè su base annua) guadagnano il +2,9%. I piccoli elettrodomestici tornano ai livelli di gennaio 2018 e a livello congiunturale perdono lo 0,3%.

TEMPO LIBERO. Riprendono vigore le intenzioni di acquisto degli italiani per il ‘tempo libero’. A livello tendenziale segno positivo per le voci viaggi e vacanze (+2,5%) e per le attrezzature sportive (+1,1%). Continua a calare invece l’interesse verso l’attrezzatura fai da te (-0,2%).

ENERGIA. Altalenante l’andamento del comparto energetico a gennaio. Findomestic rileva un calo diffuso nelle intenzioni di acquisto rispetto al mese precedente, mentre resta stabile il solare termico. Sull’anno il comparto è leggermente in crescita, con un lieve arretramento solo per il fotovoltaico (0,3%).

Redazione

Partecipa alla discussione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.