Borse di studio e formazione: nuovi progetti per il Centro Studi Sances

 Borse di studio e formazione: nuovi progetti per il Centro Studi Sances

Come ogni anno a fine estate è tradizione fare il punto della situazione per scoprire cosa ci riserva la nuova stagione lavorativa.

Quest’anno abbiamo il piacere di segnalare un’importante iniziativa avviata dal nostro giornale insieme al Centro Studi Giuridici Sances e volta a supportare laureati e laureandi in giurisprudenza.

Per saperne di più abbiamo il piacere di parlarne con l’avv. Matteo Sances, direttore scientifico del Centro Studi e ideatore del progetto.

Avvocato Sances, ricomincia una nuova stagione, quali novità ha in mente?

“Caro Direttore, ormai da qualche anno  il nostro Centro Studi opera insieme a studenti e laureati in giurisprudenza con iniziative volte soprattutto allo studio dei diritti dei contribuenti,  monitorando costantemente le novità normative oltre che la giurisprudenza nazionale ed europea. Da settembre abbiamo in mente non solo di continuare su questa strada ma di spingerci oltre predisponendo una serie di borse di studio a partire da 200 a 600 euro al mese (gli interessati possono inviare la loro candidatura a info@centrostudisances.it)”.

Può dirci qualcosa in più?

“Certo, i prossimi progetti saranno rivolti sia allo studio dei diritti dei contribuenti (Diritto tributario) che a quello dei correntisti (Diritto bancario) ma con l’ulteriore obiettivo di dare maggiore visibilità agli studenti che avranno la possibilità di pubblicare i loro lavori grazie al suo giornale.

Il progetto partirà dalla sede di Lecce per poi estendersi anche su Roma e Milano dove opera il mio studio e quello di altri colleghi che hanno aderito all’iniziativa. Partire da Lecce non è un caso, vogliamo far capire che anche al Sud possono essere avviati progetti di qualità e per fare ciò sarà fondamentale anche la collaborazione sviluppata in questi anni con altre associazioni tra cui Elsa Italia e l’Associazione Avvocatura Europea. Vogliamo inoltre avviare dei progetti di collaborazione a distanza anche con studenti residenti in altre zone d’Italia, grazie all’utilizzo delle nuove tecnologie; dunque ampio spazio alla videoconferenza e soprattutto all’utilizzo dei social che dovranno favorire sia l’integrazione tra studenti e professionisti e sia anche la condivisione delle informazioni. D’altronde siamo convinti che il professionista di oggi abbia realmente l’opportunità di lavorare in <<rete>> in tutto il mondo e dunque l’utilizzo delle nuove tecnologie rappresenta senza dubbio un elemento fondamentale. Per fare ciò stiamo studiando anche una forma di collaborazione con SharePro, il portale di sharing di spazi e competenze tra professionisti (www.sharepronetwork.com)”.

Che messaggio, dunque, ritiene di voler mandare con questo progetto?

“Beh, innanzitutto vogliamo far capire ai giovani come al giorno d’oggi solo grazie allo studio, all’approfondimento continuo e alla rete di rapporti professionali, sia possibile affacciarsi al mondo del lavoro. L’Università deve essere vista dagli studenti come un punto di partenza e non di arrivo. Ma non solo… Tutti i progetti avviati dal nostro Centro Studi in questi anni sono rivolti principalmente alla salvaguardia dei diritti dei contribuenti poiché siamo fermamente convinti che se da una parte è doveroso pagare le tasse dall’altra è diritto di ogni cittadino conoscere bene i propri diritti nei confronti del Fisco”.

Che dire, dunque? Speriamo che questa iniziativa possa riscontrare l’interesse che merita.

Redazione

2 Comments

  • Davvero un’ottima iniziativa, funzionale sotto tutti i punti di vista. Complimenti all’Avv. Sances che, da sempre, ha a cuore il futuro professionale dei giovani ed offre a loro importanti occasioni per interfacciarsi con il mondo del lavoro. Altresì importanti sono anche gli altri due obiettivi perseguiti dall’iniziativa, ossia, da un lato, quello di approfondire il tema dei diritti dei contribuenti e, dall’altro, quello di favorire la collaborazione tra professionisti attraverso lo sharing di strumenti e conoscenze.

  • Davvero un’iniziativa lodevole. Un plauso al Centro studi giuridici Sances!!!

Partecipa alla discussione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.