Cala ancora la cassa integrazione a marzo

 Cala ancora la cassa integrazione a marzo

Nel mese di marzo 2017 il numero di ore di cassa integrazione complessivamente autorizzate è stato pari a 39,1 milioni, in diminuzione del 25,6% rispetto allo stesso mese del 2016 (52,6 milioni).

INTERVENTI ORDINARI (CIGO) – Le ore di cassa integrazione ordinaria autorizzate a marzo 2017 sono state 10,6 milioni. Un anno prima, nel mese di marzo 2016, erano state 17,4 milioni: di conseguenza, la variazione tendenziale è pari al -39,2%. In particolare, la variazione tendenziale è stata pari a -46,5% nel settore Industria e -4,2% nel settore Edilizia. Tale variazione tendenziale risente del blocco autorizzativo verificatosi nel periodo intercorrente tra il 24/9/2015, data di entrata in vigore del d. lgs. N. 148/2015 che ha introdotto importanti novità in merito agli ammortizzatori sociali, ed il 4/12/2015, data di pubblicazione della relativa circolare applicativa redatta sulla base del nulla osta del Ministero del Lavoro fornito in data 2/12/2015. La variazione congiunturale registra nel mese di marzo 2017 rispetto al mese precedente un incremento pari al 4,3%. Nel mese di marzo 2017 il numero di ore di cassa integrazione complessivamente autorizzate è stato pari a 39,1 milioni, in diminuzione del 25,6% rispetto allo stesso mese del 2016 (52,6 milioni).

INTERVENTI STRAORDINARI (CIGS) – Il numero di ore di cassa integrazione straordinaria autorizzate a marzo 2017 è stato pari a 22,1 milioni, registrando una diminuzione pari al 28,0% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente, che registrava 30,8 milioni di ore autorizzate. Nel mese di marzo 2017 rispetto al mese precedente si registra una variazione congiunturale pari al +2,7%.

INTERVENTI IN DEROGA (CIGD) – Gli interventi in deroga sono stati pari a 6,3 milioni di ore autorizzate a marzo 2017 registrando un incremento del 44,8% se raffrontati con marzo 2016, mese nel quale erano state autorizzate 4,4 milioni di ore. La variazione congiunturale registra nel mese di marzo 2017 rispetto al mese precedente un incremento pari al 72,7%.

Redazione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.