Una redazione di oltre 100 collaboratori, esperti delle tematiche che stanno a cuore alle imprese

Call for Italy per Covid-19: disposti fino a 20 mila euro a supporto di PMI, startup e imprese del terzo settore

Al via a Call for Italy, il nuovo bando nazionale a sostegno delle PMI, startup e imprese del terzo settore per far fronte all’emergenza causata dal Covid-19.

In questo periodo particolare di emergenza, in Italia sono tanti i bandi attivi a supporto delle imprese, con aiuti economici, assistenza tecnica e finanziamenti a fondo perduto.

Un’iniziativa importante attualmente in atto sul territorio italiano è Call for Italy, il programma di assistenza per le aziende e startup italiane concepito per aiutare a sostenere al meglio le spese più ingenti dovute al suddetto periodo di crisi.

L’obiettivo di Call for Italy è sostenere le iniziative imprenditoriali che mostrano grandi potenzialità, ma che rischiano di interrompere il loro percorso di crescita a causa della attuale e crescente vulnerabilità del sistema produttivo italiano.

A chi si rivolge?

  • Startup;
  • PMI;
  • Imprese del terzo settore

Cosa è previsto?

Le iniziative selezionate, coerenti con le finalità di Call for Italy, potranno beneficiare di un programma di accelerazione e consulenza sostenuti con un co-investimento in servizi pari al 70% del valore complessivo dell’intervento, e fino a un limite massimo di 20.000 euro.

Eventuali programmi di accelerazione e consulenza di maggiore complessità verranno definiti in maniera specifica anche prevedendo eventuali interventi in work for equity.

Il processo di selezione e attuazione seguiranno 4 linee di intervento:

  • Individuazione e attivazione di partner finanziari a supporto dello sviluppo aziendale e delle iniziative in difficoltà congiunturale per COVID-19, con focus particolare sulla realizzazione di misure anticrisi e innovazione strategica in funzione anticiclica;
  • Supporto e assistenza tecnica per gli ambiti particolarmente sotto pressione per via dell’emergenza e per le funzioni Governance, Legal, Risk & Compliance;
  • Creazione di percorsi di Capacity Building per favorire processi di riorganizzazione, sia nell’ottica di affrontare la crisi in atto, sia allo scopo di rimodellare il modello di business per fare fronte agli scenari post-crisi, grazie all’innovazione di prodotto e di processo;
  • Internazionalizzazione Digitale, per facilitare l’accesso a nuovi mercati esteri e intercettare opportunità di crescita ed espansione.

Come fare domanda?

È possibile candidare a propria iniziativa sul sito di CallForItaly entro e non oltre le ore 12:00 del 30 maggio 2020.

Maurizio Maraglino Misciagna

Maurizio Maraglino Misciagna

Dottore commercialista e revisore legale. Giornalista  pubblicista. Esperto in finanza innovativa e startup. www.mauriziomaraglino.it

Partecipa alla discussione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.