Capodanno: "Le bollicine tengono sui mercati italiani e volano su quelli esteri. Così il made in Italy batte la crisi"

 Capodanno: "Le bollicine tengono sui mercati italiani e volano su quelli esteri. Così il made in Italy batte la crisi"

“Per festeggiare l’arrivo del 2014 si brinderà tricolore. Confagricoltura sottolinea che i 72 milioni di tappi che voleranno, parleranno per la maggior parte italiano. Merito di un’offerta estremamente variegata, più articolata e suggestiva di qualsiasi altro Paese del mondo, che si arricchisce ogni anno, con l’ingresso sul mercato di nuovi prodotti, ciascuno con caratteristiche peculiari, ma tutti accomunati dal fascino dell’effervescenza”. Lo sottolinea Confagricoltura in prossimità del Capodanno.

“Le bollicine italiane piacciono sempre più anche all’estero – osserva Confagricoltura – volano sui mercati proseguendo un trend positivo che ha registrato, tra gennaio e agosto 2013, una crescita, in media, di quasi il 20%, confermata nelle feste natalizie”.

Ottime le performance nel Regno Unito, con più 50% e in Russia con più 30,7% – pone in evidenza Confagricoltura -. Gli Usa si confermano un mercato di eccellenza per gli spumanti, con un aumento che sfiora il 25%. Cresce la voglia di bere made in Italy anche in Svezia, Danimarca, Norvegia, Finlandia e Paesi Baltici. Sola battuta d’arresto in Germania: -22% in volume e -6% in valore.

“In Cina – conclude Confagricoltura – gli spumanti italiani, hanno avuto una tale accelerazione (con fatturato superiore al 120%) da mettere in difficoltà persino i rivali francesi, finora leader del mercato”.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.