Una redazione di oltre 50 collaboratori, esperti delle tematiche che stanno a cuore alle imprese

Che cos’è il Capitale Circolante Netto?

A calculator, pen, and financial statement.

[dropcap]D:[/dropcap] L’anno scorso ho ottenuto un finanziamento per la mia azienda, ma sono già corto di liquidità pur non avendo fatto alcun investimento, com’è possibile?

[dropcap]R:[/dropcap] Spesso si tende a pensare che l’unico tipo d’investimento aziendale sia l’acquisto di un bene durevole. Vi sono altre forme d’investimento: la ricerca e sviluppo, la messa a punto di strumenti di gestione e/o di controllo della qualità, la formazione delle maestranze, ecc.: sono tutti investimenti che trovano riscontro nei dati contabili nelle immobilizzazioni immateriali (così chiamate per distinguerle da quelle “materiali” relative ai beni “tangibili”).
V’è, però, un’altra forma d’investimento che, in un certo senso, risulta più “subdola” perché spesso si attua senza la consapevolezza che invece accompagna le altre forme di investimento: il Capitale Circolante Netto (CCN). Il CCN è dato dalla somma Rimanenze + Crediti Commerciali (sostanzialmente vs i Clienti) – Debiti Commerciali (sostanzialmente vs i fornitori). L’aumento delle scorte o dei crediti vs i clienti (anche se causati dagli insoluti) e la riduzione dei debiti vs i fornitori portano all’aumento del CCN che, come ogni forma d’investimento, drena liquidità all’azienda.
Il Rendiconto Finanziario, obbligatorio per gli IAS ma non dal D. Lgs. 6 del 27/01/2003 che recepisce la IV Direttiva CEE, evidenzia i flussi finanziari e, a mio parere, costituisce il terzo lato del “triangolo” costituito dai documenti “numerici” aziendali:

  • Conto Economico: confronto fra costi e ricavi
  • Stato Patrimoniale: confronto fra le fonti e gli impieghi (di denaro)
  • Rendiconto Finanziario (che di fatto è l’unico a monitore la variabile “tempo”)

Ognuno di essi da un’informazione “parziale” e “complementare” all’altro, trascurare uno qualunque di essi (ovvero lasciar che i costi superino i ricavi, o che le fonti a breve finanzino gli impieghi a lungo o che il CCN sia fuori controllo) innesca una reazione a catena che coinvolge gli altri aspetti della gestione e spesso porta l’azienda in una tragica spirale di problemi.

Gaetano Comandatore
Membro fondatore di S.C.F. 2.0
Logo-Twitter-piccolo
Logo-Linkedin-piccolo Logo-Facebook-piccolo

avatar

Gaetano Comandatore

Partecipa alla discussione

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.