Circularity partner di Intesa Sanpaolo per imprese vincenti sul tema sostenibilità

 Circularity partner di Intesa Sanpaolo per imprese vincenti sul tema sostenibilità

Circularity, startup innovativa e società benefit, prima e unica piattaforma in Italia a mettere in rete tutti gli attori del processo di produzione, trasformazione e gestione dei rifiuti, per avviare percorsi di economia circolare, è il partner per la sostenibilità di “Imprese Vincenti” 2021, il programma di crescita per PMI di Intesa Sanpaolo.

Circularity fornirà alle “imprese vincenti” che verranno selezionate un assessment di sostenibilità, punto di partenza fondamentale per integrare gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDG) definiti dall’Agenda 2030 delle Nazioni Unite nella strategia di crescita aziendale e implementare processi di economia circolare nei cicli produttivi.

L’ASSESSMENT DI SOSTENIBILITÀ DI CIRCULARITY PER LE “IMPRESE VINCENTI”

L’assessment di sostenibilità di Circularity aiuterà le “imprese vincenti” ad accrescere la propria consapevolezza e ad avviare best practice aziendali nella sostenibilità d’impresa.

Il primo passo per definire una strategia di sostenibilità efficace è conoscere il proprio punto di partenza. Ed è proprio quello che Circularity offre alle “imprese vincenti”: uno strumento di valutazione che fotografa il livello di sostenibilità dell’azienda sulla base degli SDGs delle Nazioni Unite. Per realizzare tale valutazione Circularity affianca l’impresa nella compilazione di un questionario di valutazione della performance aziendale rispetto a ogni Obiettivo di Sviluppo Sostenibile (SDG), guidando l’impresa nella selezione delle informazioni chiave e della documentazione richiesta. Per completare la valutazione, Circularity offre il proprio supporto anche per la necessaria raccolta documentale.

L’output del questionario consiste in un Report sull’attuale Performance di Sostenibilità aziendale corredato da un Piano di Miglioramento, definito su un set di obiettivi futuri e indicatori di monitoraggio.

Dopo avere valutato la performance di sostenibilità dell’impresa e identificato le aree di miglioramento, Circularity offre alle imprese la propria consulenza per formulare un piano strategico di sostenibilità ed elaborare le relative azioni operative, per realizzare la transizione verso l’economia circolare.

«Siamo orgogliosi di essere stati scelti da Intesa Sanpaolo per il programma “Imprese Vincenti” e di poter dare il nostro contributo nell’identificazione e nella selezione delle imprese rappresentative dell’eccellenza italiana – ha commentato Camilla Colucci, co-founder e CEO di Circularity – La consulenza che offriamo alle imprese permette loro di comprendere a che punto sono e cosa possono fare per migliorare il loro impatto sociale e ambientale. Come partner per la sostenibilità di questo programmail nostro obiettivo è affiancare le “imprese vincenti” per aiutarle a individuare i percorsi e i processi da avviare per il passaggio all’economia circolare».

“Imprese Vincenti” è il programma di Intesa Sanpaolo che ha l’obiettivo di valorizzare le piccole e medie imprese italiane. Lanciato nel 2019, finora ha accompagnato 264 aziende ‘vincenti’ in percorsi di crescita e sviluppo. Possono partecipare tutte le pmi italiane di qualsiasi settore produttivo, esempio di eccellenza imprenditoriale e del Made in Italy e che nel biennio scorso abbiano eseguito investimenti in innovazione o guidati da principi di sostenibilità, che investano su persone e competenze, che attuino strategie di internazionalizzazione, che sono radicate nel loro territorio anche attraverso la rete delle filiere e dei distretti, che si impegnino al rilancio, anche attraverso il ricambio generazionale o la trasformazione tecnologica. Le imprese che saranno selezionate per il programma da Intesa Sanpaolo – con il supporto di Circularity e degli altri partner – saranno invitate a una serie di eventi che si terranno tra maggio e ottobre 2021 e saranno, inoltre, celebrate nel corso di un evento finale che si terrà nel prossimo autunno.

Circularity è una startup innovativa a capitale 100% italiano, partecipata al 20% da Innovatec, società quotata al mercato AIM di Borsa Italiana, leader nel cleantech. Fondata nel 2018 con l’obiettivo di innovare e rivoluzionare il mondo dei rifiuti in Italia, Circularity è una società benefit e, come tale, integra nel proprio oggetto sociale, oltre agli obiettivi di profitto, lo scopo di avere un impatto positivo sulla società e sull’ambiente. Circularity aiuta le imprese a integrare la sostenibilità nella loro strategia di crescita e a ottimizzare il consumo di risorse attraverso un’offerta ampia e articolata di servizi di consulenza e formazione ma anche attraverso un’innovativa piattaforma, un motore di ricerca che aiuta le imprese a scegliere i partner giusti con cui realizzare percorsi di economia circolare. Lo scopo di Circularity è supportare la riduzione della produzione di scarti e aumentare la valorizzazione degli stessi in ottica di recupero azzerando la percentuale di rifiuti non recuperabili che finisce in discarica, fino all’obiettivo Zero Waste.

Circularity è un nuovo partner per la sostenibilità del programma “Imprese Vincenti” insieme a Nativa, una delle aziende fondatrici del movimento B Corp in Europa e prima B Corp italiana. Nativa accompagnerà le “imprese vincenti” nella valutazione del proprio impatto sociale e ambientale, accelerando la loro evoluzione in termini di sostenibilità e le supporterà nella transizione allo status giuridico di Società Benefit.

L’AUTOCANDIDATURA AD “IMPRESE VINCENTI” 2021

Le autocandidature si chiudono il 19/04/2021 e sono aperte a imprese clienti e non di Intesa Sanpaolo, sia pubbliche che private, a prevalente capitale italiano e non appartenenti a gruppi multinazionali, che abbiano un fatturato compreso fra 2 e 130 milioni di euro, almeno 10 dipendenti e sede legale in Italia. A un’altra sezione, denominata Impact, si possono candidare le imprese che si sono distinte per la capacità di generare valore – anche non economico – per il territorio di riferimento attraverso attività di carattere sociale a cui non saranno applicati i limiti minimi di fatturato e dipendenti, ma saranno analizzate le iniziative per lo sviluppo locale, le collaborazioni, i progetti e il perseguimento di finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale o culturale. Le PMI potranno autocandidarsi compilando un questionario sulla propria attività presente sul sito www.intesasanpaolo.com/it/business/landing/imprese-vincenti.html.

Redazione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.