City School Milano: si conclude il percorso di alta formazione per la governance e il management della Pubblica Amministrazione milanese

 City School Milano: si conclude il percorso di alta formazione per la governance e il management della Pubblica Amministrazione milanese

Venerdi 28 gennaio 2022 a Palazzo Isimbardi, sede di Città Metropolitana di Milano, si conclude la prima edizione di City School Milano, percorso di alta formazione per la governance e il management della Pubblica Amministrazione milanese, con la lectio magistralis dell’imprenditore Professor Gianfranco Dioguardi (nella foto) Presidente di SUM City School of Urban Management e Governance.

La business School è nata per formare dirigenti e amministratori al governo e gestione innovativa delle città, d’intesa fra Fondazione Dioguardi, ANCI Nazionale e consorzio di Università tra cui Università di Bari, MIP Politecnico di Milano e Ca’ Foscari.

Il percorso di Alta Formazione City School Milano è stato ideato da Fondazione Dioguardi e MIP Business School Politecnico di Milano, d’intesa con il Comune di Milano e Città Metropolitana di Milano.

Elena Buscemi, Presidente del Consiglio del Comune di Milano sottolinea che “questa iniziativa rappresenta per Comune di Milano e Città Metropolitana un’occasione unica di formazione manageriale di figure di vertice delle nostre strutture, che guideranno nuove politiche di sviluppo e sostenibilità del nostro territorio urbano e metropolitano”.

Francesco Vassallo, Consigliere della Città Metropolitana di Milano con delega all’Organizzazione e Personale, sviluppo economico, digitalizzazione e semplificazione, da parte sua sostiene che “il percorso “City school Milano rappresenta un esempio di forte investimento sul capitale umano, necessario per cogliere le opportunità di trasformazione del nostro territorio, sia su scala urbana che a livello di area vasta, in ottica di attrattività, sviluppo economico – sociale e sostenibilità ambientale.

La composizione dell’aula, con la partecipazione prevalente di dirigenti e funzionari del Comune di Milano e della Città Metropolitana di Milano, ha costituito un’importante occasione di collaborazione tra i due enti, che ha portato ad integrare approcci multidisciplinari e prospettive di lavoro complementari”.

Strategia e sostegni economici del PNRR

Secondo Gianfranco Dioguardi “la strategia e i sostegni economici del PNRR al rilancio economico, sociale, urbanistico, ecologico e digitale evidenziano il ruolo determinante di amministratori e manager pubblici.

Sono necessarie nuove capacità di rispondere a queste sfide, in maniera efficace e innovativa, nuove competenze culturali e pragmatiche di governance istituzionale e amministrativa. SUM City School, business School of Governance and Management, costituita da Fondazione Dioguardi con ANCI Nazionale e varie prestigiose università italiane intende esprimere un nuovo modello di formazione al governo delle città e dei territori.  Il percorso di alta formazione City School Milano che si conclude oggi realizza una esperienza eccellente in tale direzione.”

Cristina Melchiorri, esponente di Fondazione Dioguardi Lombardia e Consigliera di Sum City School Nazionale, sottolinea che “chi governa le città oggi deve saper esprimere lucida analisi dei cambiamenti sociali economici culturali in atto. Visione strategica in grado di ispirare soluzioni complesse. Chi dirige e opera negli enti e nelle aziende pubbliche deve saper realizzare infrastrutture fisiche e digitali, servizi di alta qualità, con velocità ed effetti positivi tangibili per cittadini e imprese. Saper utilizzare metodi efficaci di gestione per obiettivi e non solo per compiti e mansioni. Per questo serve una formazione manageriale costante.”

Giancarlo Vecchi, docente di Mip e Politecnico di Milano afferma: “Le città, grandi e meno grandi, devono fare i conti con problemi che la pandemia ha solo reso più evidenti. Ad esempio, la carenza delle infrastrutture e dei servizi digitalizzati, che richiede nuove competenze nel personale pubblico e la costruzione di piattaforme aperte. L’esigenza di un ulteriore sviluppo della manifattura urbana e della social innovation anche come base per interventi di rigenerazione urbana. Le difficoltà di una governance multi-livello che stenta a consolidare le ragioni del federalismo. Sono questi alcuni dei temi che il corso ha posto al centro della riflessione sul ruolo attuale e futuro delle città.”

Francesco Maggiore, Presidente Fondazione Dioguardi e Consigliere di Sum City School Nazionale, aggiunge: “Il modello City School promosso dalla nostra business School of Governance and Management si sta diffondendo su vari territori del nostro paese. A Bari il master è alla terza edizione.  A Venezia e Brindisi sono in partenza corsi di Port City School per affrontare le specifiche strategie di governo e gestione delle città-porto. A Milano, il corso di Alta Formazione realizzato con il MIP rappresenta un programma di eccellenza, che dà prestigio internazionale al nostro Paese”.

Agenda della giornata del 28 gennaio – ultima lezione percorso city School Milano

sede: presso Palazzo Isimbardi- Città Metropolitana di Milano – Sala Consiglio – via Vivaio 1- Milano

14:30- 15.00 spazio per i messaggi delle istituzioni
Ermanno Matassi- Direttore risorse umane e organizzazione Città Metropolitana di Milano
Elena Buscemi Presidente Consiglio del Comune di Milano
un esponente di Città Metropolitana
Francesco Vassallo Consigliere delegato Città Metropolitana di Milano -organizzazione- personale, sviluppo economico, marketing territoriale, digitalizzazione e semplificazione
Lucia Scopelliti – Direttore organizzazione e sviluppo professionale del Comune di Milano

15.00-16.00 lezione del prof. Gianfranco Dioguardi

16:00- 16.30 intervento del prof. Giancarlo Vecchi docente MIP

16.30- 17.00 lezione prof. Letizia Carrera

17.00- 17:30 domande dei partecipanti

modera: Cristina Melchiorri (nella foto)

17.30 conclusione.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.