Come fare web marketing per il proprio business

 Come fare web marketing per il proprio business

social-media

[dropcap]O[/dropcap]gni giorno siamo circondati da parole come content, viralità, engagement che risuonano nella nostra testa come un “MUST”. Se comprendi i loro significati tanto meglio, altrimenti sei fuori dalla mischia. Come fare a soddisfare, dunque, questi requisiti? Se proviamo ad analizzare lo studio proposto da Supernova ritroviamo alcuni, anzi ben 9, passaggi che ci aiutano a definire e realizzare una strategia di social media marketing completa di tutti i trend previsti nel 2014.

In linea davvero macro è possibile sintetizzare i 9 passaggi in 4 step: ascoltare, comprendere, agire e misurare l’attività implementata. Se vogliamo entrare nel dettaglio dello studio in questione, allora non dobbiamo fare altro che analizzare gli step uno per uno:

1 – definisci gli obiettivi di business sui canali social

2 – prendi conoscenza del tuo pubblico

3 – guarda fuori dalle tue mura e controlla la concorrenza

4 – confronta e scegli le piattaforme che accompagneranno la tua strategia

5 – individua il tuo tema caldo e crea contenuto intorno ad esso (per il tuo pubblico)

6 – scegli il tono e la frequenza

7 – coinvolgi il tuo pubblico sui social media

8 – raccogli e misura i tuoi risultati

9 – tieni botta!

Solamente leggendo l’elenco le idee si sono fatte più chiare, sbaglio? Creare una strategia di social media marketing può sembrare semplice, ma le case history ci insegnano (parlo di quelle dedicate agli insuccessi) che dobbiamo stare sempre con gli occhi aperti e concentrati anche sul più piccolo particolare. Ecco perché in ogni strategia ben definita si parte dalla domanda “quali sono i miei obiettivi? Cosa voglio raggiungere creando un profilo Twitter?” Se ci mettiamo di impegno le idee vengono da sole, saranno così tante che ne resteremo stupiti. E allora è bene mettere un piccolo freno. Tutte le idee possono essere belle ma non per questo realizzabili magari richiedono risorse che a noi non sono facilmente accessibili o, più semplicemente, un competitor è arrivato prima di noi sul mercato ed è riuscito nel proporre la stessa idea. Nel fare questo non perdiamo mai di vista il nostro pubblico: sapere quando è il momento migliore per pubblicare i contenuti sulla Fanpage di Facebook oppure sapere quali sono gli influencers attorno ad un tema specifico è importante. Altrettanto importante è conoscere gli #hashtag specifici per quell’argomento, sul canale Twitter (ora li troviamo anche su Facebook da quando Mark li ha inseriti per pura competizione… che poi per gli utenti sono davvero utili? Secondo me li utilizzano solo chi è addetto al marketing e fa digital pr… i più svegli 😉 ).

Non appena ci addentriamo nel magico mondo dei social media ritroviamo davanti numerosi strumenti da valutare e scegliere. Il trucco? Pensa alla sua finalità e al tipo di contenuto. Ad esempio se il tuo business trova spazio nel mondo della moda possono essere utili il canale Youtube per le interviste, il video corporate, le riprese dietro alle quinte di una sfilata. Momenti che possono essere rafforzati con la condivisione di foto tramite il canale Instagram, creando così una intesa più personale con i fan (scusate i seguaci 😉 ). Una volta che avete raccolto diverso materiale è possibile aprire la business page di Pinterest dove ogni bacheca racchiude le collezioni, gli scatti migliori, la rassegna stampa ecc. ecc. e si dialoga con il pubblico attraverso le immagini rappresentative della vostra immagine… saranno di ispirazione.

Vedete come è facile farsi trasportare!!?! Ma attenzione perché la strategia avrà successo se siete bravi a creare una relazione con il vostro pubblico: mi rivolgo con il tu oppure dando del lei?. Quali sono i momenti in cui posso dialogare con il mio pubblico? Per fortuna, chi più e chi meno, questi strumenti ci permettono di scoprire tante informazioni sulla nostra community. Ovvio che non basta condividere una immagine: se sei un brand dell’alimentare è bene cercare i blog, le ricette e i video che possono piacere ai tuoi fan (però non devo parlare dei tuoi concorrenti!).

Una volta terminato il periodo – sì, perché dovrai darti una scadenza – valuterai i risultati ottenuti e farai le tue conclusioni. Quanti post abbiamo condiviso? Sempre dello stesso format? Quanti hanno risposto e con quale tono hanno risposto? Portiamo avanti l’attività di social media marketing oppure chiudiamo la nostra esperienza? Solo per far capire a grandi linee la logica.

Sicuramente i 9 passaggi individuati da Supernova permettono di raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissati, e forniranno informazioni utili per rivedere quanto definito se non per guidare l’attività futura. Non dobbiamo mai dimenticarci, allo stesso tempo, di individuare il target giusto per il nostro business e creare valore per il proprio pubblico. In questo modo ci guadagneremo in minori dispersioni (parleremo al diretto interessato) e creeremo contenuti di qualità. Oltre che interessanti. Ecco la chiave del successo!

Elena Mazzali
Transmedia Web Editor & Content Curator

Elena Mazzali

Partecipa alla discussione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.