Come intercettare fondi per rinnovare i macchinari della propria PMI

 Come intercettare fondi per rinnovare i macchinari della propria PMI

Il nuovo bando del Ministero dello sviluppo economico “Macchinari innovativi” sostiene e finanzia le PMI di Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia per progetti di innovazione tecnologica e digitale d’impresa.

Il fondo Macchinari Innovativi sostiene investimenti che, attraverso la trasformazione tecnologica e digitale dell’impresa siano in grado di aumentare il livello di efficienza e di flessibilità dell’impresa nello svolgimento dell’attività economica.

Esso finanzia:

  • acquisto di macchinari
  • impianti
  • attrezzature funzionali alla realizzazione dei programmi di investimento
  • programmi informatici
  • licenze correlate all’utilizzo dei predetti beni materiali

A chi si rivolge?

Il bando è aperto a micro, piccole e medie imprese delle regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia, che alla data di presentazione della domanda:

  • sono regolarmente costituite e iscritte nel Registro delle imprese
  • sono nel pieno e libero esercizio dei propri diritti
  • non sono in liquidazione volontaria o sottoposte a procedure concorsuali
  • sono in regime di contabilità ordinaria e dispongono di almeno due bilanci approvati e depositati presso il Registro delle imprese
  • sono in regola con la normativa vigente in materia di edilizia ed urbanistica, del lavoro e della salvaguardia dell’ambiente
  • non abbiano effettuato una delocalizzazione verso l’unità produttiva oggetto dell’investimento nei due anni precedenti la presentazione della domanda
  • non risultano essere imprese in difficoltà

Sono ammesse anche le attività di servizi alle imprese e attività manifatturiere, quest’ultime ad esclusione di:

  • siderurgia;
  • estrazione del carbone;
  • costruzione navale;
  • fabbricazione delle fibre sintetiche;
  • trasporti e relative infrastrutture;
  • produzione e distribuzione di energia, nonché delle relative infrastrutture.

Cosa comprendono le agevolazioni?

I programmi di investimento ammissibili devono:

  • prevedere spese non inferiori a euro 400.000,00 e non superiori a euro 3.000.000,00
  • essere localizzate esclusivamente nei territori delle Regioni sopracitate
  • prevedere l’acquisizione di tecnologie utili per la trasformazione tecnologica e digitale dell’impresa
  • prevedere soluzioni tecnologiche in grado di rendere il processo produttivo più sostenibile e circolare

Il finanziamento agevolato copre fino al 75% delle spese ammissibili e così ripartito:

  • imprese di micro e piccola dimensione: contributo in conto impianti pari al 35% e un finanziamento agevolato pari al 40%
  • imprese di media dimensione: contributo in conto impianti pari al 25% e un finanziamento agevolato pari al 50%

Il contributo può essere restituito all’azienda beneficiaria senza interessi entro 7 anni a decorrere dalla data dell’ultima rata dell’agevolazione, senza necessità di garanzia.

Come compilare la domanda?

Per accedere alle agevolazione del bando “Macchinari innovativi” è necessario:

L’iter di presentazione della domanda di accesso alle agevolazioni è articolato nelle seguenti fasi:

A) compilazione della domanda, a partire dalle ore 10.00 del 23 luglio 2020
B) invio della domanda di accesso alle agevolazioni, a partire dalle ore 10.00 del 30 luglio 2020

Maurizio Maraglino Misciagna

https://www.mauriziomaraglino.it/

Dottore commercialista e revisore legale. Giornalista  pubblicista. Esperto in finanza innovativa e startup. www.mauriziomaraglino.it

Partecipa alla discussione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.