Come intercettare un contributo fino all’80% per il deposito marchio 2021

 Come intercettare un contributo fino all’80% per il deposito marchio 2021

Il Ministero dello Sviluppo economico ha provveduto ad adottare i nuovi bandi per l’annualità 2021 per la concessione delle misure agevolative Brevetti+2021, Disegni+2021 e Marchi+2021.

Brevetti+2021

Per questa misura sono stati messi a disposizione 23 milioni di euro
Le domande di contributo potranno essere presentate a partire dal 28 settembre 2021

Disegni+2021

Per questa misura sono stati messi a disposizione 12 milioni di euro
Le domande di contributo potranno essere presentate a partire dal 12 ottobre 2021

Marchi+2021

Per questa misura sono stati messi a disposizione 3 milioni di euro
Le domande di contributo potranno essere presentate a partire dal 19 ottobre 2021

Le nuove versioni dei bandi contengono alcune novità in relazione ai requisiti di accesso e alle agevolazioni concedibili e, per quanto riguarda le misure Disegni+2021 e Marchi+2021 (gestite da Unioncamere), è stata introdotta una nuova procedura telematica di presentazione delle domande, uniformandola a quella di Brevetti+2021 (gestita da Invitalia), in modo tale da semplificare l’accesso per le imprese richiedenti. Ma entriamo subito nel merito della misura MARCHI+2021.

COME FUNZIONA MARCHI+2021

Scadenza: PROSSIMA APERTURA – Domande a partire dal 19 ottobre 2021e fino ad esaurimento fondi.
Beneficiari: Micro Impresa, PMI
Settore: Artigianato, Commercio, Industria, Servizi/No Profit, Turismo, Cultura, Agroalimentare
Spese finanziate: Consulenze/Servizi
Agevolazione: Contributo a fondo perduto

DOCUMENTAZIONE NECESSARIA

  • essere in possesso di una identità SPID personale (nel caso in cui la domanda non sia presentata dal legale rappresentante dell’impresa occorre allegare la procura speciale firmata digitalmente, pena la non ammissibilità della domanda, sia dal legale rappresentante dell’impresa richiedente l’agevolazione sia dal suo procuratore speciale);
  • dotarsi di firma digitale;
  • disporre di un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) della società, valido e attivo, per le comunicazioni tra Unioncamere e l’impresa.

Il bando è a sportello, il che significa che è in ordine cronologico. Chi arriva prima beneficia del contributo, pertanto sarebbe opportuno entro i primi 60 minuti dall’apertura, che è prevista per il 19 ottobre alle 09.30.

Il bando è diviso in 2 misura: A per il marchio registrato in Europa, B a livello internazionale. È possibile presentare domanda anche per entrambe in un’unica pratica.

L’impresa alla data di presentazione della domanda di partecipazione deve:

Misura A

  • aver effettuato, a decorrere dal 1° giugno 2018, il deposito della domanda di registrazione presso EUIPO del marchio oggetto dell’agevolazione e aver ottemperato al pagamento delle relative tasse di deposito;

nonché

  • aver ottenuto la registrazione, presso EUIPO, del marchio dell’Unione europea oggetto della domanda di partecipazione. Tale registrazione deve essere avvenuta in data antecedente la presentazione della domanda di partecipazione;

Misura B

aver effettuato, a decorrere dal 1° giugno 2018, almeno una delle seguenti attività:

  • il deposito della domanda di registrazione presso OMPI di un marchio registrato a livello nazionale presso UIBM o di un marchio dell’Unione europea registrato presso EUIPO e aver ottemperato al pagamento delle relative tasse di registrazione;
  • il deposito della domanda di registrazione presso OMPI di un marchio per il quale è già stata depositata domanda di registrazione presso UIBM o presso EUIPO e aver ottemperato al pagamento delle relative tasse di registrazione;
  • il deposito della domanda di designazione successiva di un marchio registrato presso OMPI e aver ottemperato al pagamento delle relative tasse di registrazione

nonché

  • aver ottenuto la pubblicazione della domanda di registrazione sul registro internazionale dell’OMPI (Madrid Monitor) del marchio oggetto della domanda di partecipazione. La pubblicazione della domanda di registrazione del marchio sul registro internazionale dell’OMPI (Madrid Monitor) deve essere avvenuta in data antecedente la presentazione della domanda di partecipazione.

Per la Misura A, le agevolazioni sono concesse nella misura del 50% delle spese ammissibili sostenute per le tasse di deposito e dell’80% delle spese ammissibili sostenute per l’acquisizione dei servizi specialistici e nel rispetto degli importi massimi previsti per ciascuna tipologia e comunque entro l’importo massimo complessivo per marchio di euro 6.000,00.

Per la Misura B, le agevolazioni sono concesse nella misura dell’80% (90% per USA o CINA) delle spese ammissibili sostenute per l’acquisizione dei servizi specialistici e nel rispetto degli importi massimi previsti per ciascuna tipologia e comunque entro l’importo massimo complessivo per marchio di euro 8.000,00.

AMMISSIBILITÀ DELLE DOMANDE 

Ai fini dell’ammissibilità tutte le spese (comprese le tasse di deposito/registrazone sostenute presso UIBM/EUIPO/OMPI) devono essere sostenute a decorrere dal 1° giugno 2018 e comunque in data antecedente la presentazione della domanda di agevolazione. Le spese devono fare riferimento a fatture emesse e a pagamenti effettuati a partire dal 1° giugno 2018 e comunque in data antecedente la presentazione della domanda di agevolazione. Per uno stesso marchio è possibile cumulare le agevolazioni previste per le misure A e B. Per lo stesso marchio è possibile presentare in un’unica domanda la richiesta di agevolazione sia per la Misura A sia per la Misura B. Qualora un’impresa possa richiedere l’agevolazione per più marchi, occorre che venga presentata una domanda per ciascuno di essi. Ogni impresa può presentare più di una richiesta di agevolazione, sia per la Misura A sia per la Misura B, fino a un massimo di 20.000,00 euro.

COME RICHIEDERE IL CONTRIBUTO 

Per richiedere le agevolazioni, dopo aver effettuato l’accesso tramite SPID, sarà necessario compilare la domanda esclusivamente attraverso la piattaforma informatica online messa a disposizione da Unioncamere cui si accede dalla home page di questo sito.

Al termine della procedura di compilazione e dell’invio telematico della domanda e dei relativi allegati caricati, verrà assegnato un protocollo elettronico.

Le informazioni di dettaglio sui soggetti beneficiari, la tipologia di spese ammissibili, l’entità dell’agevolazione, la presentazione delle domande, nonché i criteri di valutazione sono indicati nel Decreto direttoriale del 27 luglio 2021.

Non ci sono graduatorie, le domande sono esaminate in base all’ordine cronologico di presentazione telematica. Dopo la verifica della regolarità formale e della completezza della domanda di partecipazione è prevista una valutazione di merito delle spese sostenute.

La domanda di partecipazione, generata dalla piattaforma informatica deve essere firmata digitalmente dal legale rappresentate dell’impresa richiedente l’agevolazione. Nel caso di presentazione della domanda di partecipazione da parte di un procuratore, occorre allegare la procura speciale firmata digitalmente.

Maurizio Maraglino Misciagna

https://www.mauriziomaraglino.it/

Dottore commercialista e revisore legale. Giornalista  pubblicista. Esperto in finanza innovativa e startup. www.mauriziomaraglino.it

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.