Commercio al dettaglio, bando della Regione Lombardia ‘Storevolution’ per migliorare le vendite digitali

 Commercio al dettaglio, bando della Regione Lombardia ‘Storevolution’ per migliorare le vendite digitali

Dal 10 settembre all’8 ottobre sarà possibile presentare le domande per il bando ‘Storerevolution’, l’iniziativa che aiuta le micro, piccole e medie imprese commerciali al dettaglio in sede fissa per affrontare i cambiamenti legati alla rivoluzione digitale che ha mutato le abitudini e i comportamenti di acquisto dei consumatori consentendo così un riposizionamento strutturale del modo di ‘fare negozio’.

PRIMI IN ITALIA – “Regione Lombardia, per la prima volta in Italia – spiega l’assessore allo Sviluppo Economico, Alessandro Mattinzoli – promuove un bando per consentire a tutte le attivita’ commerciali di poter innovarsi. Le micro e piccole medie imprese al dettaglio devono tornare ad aver fiducia e coraggio, traendo da questa opportunità, nata dalla lungimiranza di Regione e dal confronto con le associazioni di categoria, l’occasione per poter entrare con forza in questa nuova ‘epoca’.

Queste attivita’ commerciali restano un punto fondamentale per la vivibilita’ dei quartieri nelle nostre citta’ e siamo certi che in molti risponderanno al bando, perche’ tiene conto dei nuovi bisogni. Anche i piccoli negozi che, magari non hanno la possibilita’ di avere magazzini grandi nel locale stesso, potranno in questo modo diventare competitivi, allestendo – per esempio – altrove spazi per la merce” osserva l’assessore.

LE SOLUZIONI TECNOLOGICHE SU CUI OTTENERE FINANZIAMENTI – Gli investimenti dovranno essere mirati all’acquisto di soluzioni di sistemi digitali tra cui quelle a supporto della fatturazione elettronica, il self scanning, i sistemi di business intelligence e business analytics, le soluzioni per incrementare le performance di magazzino (come il voice picking), i sistemi per il monitoraggio dei clienti in negozio (attraverso telecamere e sensori), i sistemi per demand and distribution planning, i sistemi di tracciamento dei prodotti lungo la supply chain attraverso RFId, le soluzioni di intelligent transportation system.

Ed ancora: lo sviluppo di servizi di front-end e customer experience nel   punto vendita, i sistemi per l’accettazione di pagamenti innovativi, i sistemi per l’accettazione di couponing e loyalty, i chioschi, i light box, i totem e i touchpoint, i sistemi di cassa evoluti e Mobile POS, gli Electronic Shelf Labeling, il digital signage, le vetrine intelligenti, gli specchi e camerini smart, i sistemi di sales force automation, i sistemi di in store mobility, i sistemi CRM, proximity marketing, i sistemi di self-scanning.

Saranno possibili finanziamenti anche per l’omnicanalita’ con integrazione con la dimensione del retail online: sviluppo di canali digitali per supportare le fasi di pre-vendita, post-vendita o per abilitare la vendita, sviluppo di app e mobile site per le fasi di pre-vendita, post-vendita o per abilitare la vendita e siti informativi/e commerce e app/mobile site.

PUNTI VENDITA – Nel caso di ristrutturazioni totali del punto vendita, a fronte della presentazione di un progetto di riposizionamento strategico dello ‘store’ verso il mercato e i consumatori, con modifica del layout, delle attrezzature e degli arredi, del target, del merchandising e dell’offerta di servizi resi alla clientela, sono ammissibili – nel limite massimo del 30% delle spese – anche investimenti per la sostituzione di arredi (in tal caso e’ comunque obbligatorio l’abbinamento con uno dei precedenti interventi).

Gli interventi dovranno essere realizzati unicamente presso il punto vendita (unità locale) ubicato in Lombardia.

RAPPORTO CLIENTE COMMERCIANTE – “Con l’integrazione del retail on line – prosegue Mattinzoli – si ottengono risultati innovativi e di buon senso sia per il cliente sia per l’imprenditore. Da una parte il cliente può scegliere fra tanti prodotti comodamente in modo virtuale (attraverso internet o le app), dall’altra, avendo sempre necessità di vedere fisicamente ciò che si vuole acquistare. Il cliente stesso potrà andare di persona nel negozio e il piccolo esercizio potrà avere una piccola vetrina fisica, ma una vasta gamma di proposte on line.

‘Storevolution’ – conclude l’assessore – segnerà un nuovo corso nel commercio lombardo, capace di essere innovativo e competitivo con nuove forme e strumenti, ma sempre ancorato a una tradizione e a una storicità che metta al centro il commerciante e il cittadino. Questo è l’inizio dello shopping che guarda la futuro, perché il futuro appartiene a chi riesce a immaginarlo”.

Tutti i dettagli del bando sono disponibili al link:

http://www.regione.lombardia.it/wps/portal/istituzionale/HP/DettaglioBando/servizi-e-informazioni/imprese/imprese-commerciali/commercio-al-dettaglio-in-sede-fissa/bando-storevolution

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.