Contratti di sviluppo, 40 milioni di agevolazioni per l’innovazione e lo sviluppo di 4 aziende

 Contratti di sviluppo, 40 milioni di agevolazioni per l’innovazione e lo sviluppo di 4 aziende

Invitalia, l’Agenzia di sviluppo del Paese, ha deliberato quattro nuovi Contratti di sviluppo per un totale di 40,5 milioni di euro di agevolazioni, di cui 20,5 a fondo perduto.

Di rilievo l’impatto occupazionale previsto: 177 i nuovi posti di lavoro e 303 i confermati.

Le agevolazioni consentiranno di avviare una serie d’investimenti per il rinnovo tecnologico, l’incremento e l’efficienza energetica e per la riduzione dell’impatto ambientale su tutto il territorio nazionale: da Caserta ed Avellino dove sarà sviluppata componentistica in alluminio per il settore automotive, a Rovigo dove la Cargill Srl svilupperà processi innovativi nel settore alimentare. E ancora: da Potenza, con il nuovo polo motoristico aereonautico, allo stabilimento dell’Agla Power a Sant’Ambrogio di Torino dove le agevolazioni consentiranno di sviluppare ulteriormente la ricerca per innovare i prodotti destinati alle più grandi case automobilistiche mondiali: Jaguar, Audi, Fiat, alla General Motors, alla Maserati.

Diventano così 126 le aziende italiane che hanno usufruito del supporto, anche strategico, di Invitalia attraverso i Contratti di sviluppo, per un totale di 5 miliardi di investimenti attivati e di circa 67.500 i posti di lavoro creati o salvaguardati.

Cos’è il Contratto di Sviluppo

Redazione

Partecipa alla discussione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.