Contributi Inps: la prescrizione è quinquennale

 Contributi Inps: la prescrizione è quinquennale

Ciò è quanto disposto dal Tribunale Civile di Lecce – Sez. Lavoro – con sentenza n.3206/2020, passata in giudicato nei giorni scorsi (liberamente visibile su www.studiolegalesances.it – sez. Documenti).

Un contribuente salentino, a seguito della notifica di cartelle esattoriali aventi ad oggetto crediti contributivi per circa euro 25.000, ricorreva contro INPS e Agenzia Entrate – Riscossione dinanzi al Tribunale di Lecce, al fine di vedere annullate le pretese risalenti nel tempo a più di cinque anni addietro. Come precisato dal giudice, il legislatore ha dedicato a tal riguardo una disciplina speciale: l’art. 3, comma 9 della Legge n.335/1995 fissa in cinque anni la prescrizione dei contributi previdenziali e assistenziali obbligatori. Secondo il Tribunale infatti “i crediti riportati nelle cartelle esattoriali suddette appaiono prescritti, stante il decorso del termine di cinque anni a far data della notifica dei predetti titoli […] sul punto si rammenta che – anche in ipotesi di cartella esattoriale regolarmente notificata e non opposta – non può ritenersi operante il termine prescrizionale decennale previsto dall’art. 2953 c.c.”.

Per tali motivi dunque, il Giudice non solo ha disposto l’annullamento delle pretese, bensì ha anche condannato il concessionario al pagamento delle spese processuali. Il difensore del contribuente, l’Avv. Matteo Sances chiarisce che: “la prescrizione dei contributi previdenziali, nel caso di mancata o tardiva opposizione a cartella esattoriale rimane quinquennale, non si converte in decennale. Infatti solo una sentenza passata in giudicato comporta l’allungamento in 10 anni del periodo di prescrizione di un credito. I giudici leccesi, dunque, seguono la scia dell’orientamento ormai pacifico della Cassazione” (Sul punto si segnalano le sentenze della Cassazione a sez. Unite n. 23397/2016, n. 11800/2018 e n. 31817/2018).

Dott.ssa Sara Fontò

Dott. Tiziano De Salve

www.centrostudisances.it

Sara Fontò e Tiziano De Salve

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.