Una redazione di oltre 100 collaboratori, esperti delle tematiche che stanno a cuore alle imprese

Convegno di Roma a tutela dei contribuenti: è tempo di bilanci

Notevole attenzione ha destato il convegno tenutosi a Roma nei giorni scorsi dal titolo “SE IL FISCO NON RISPONDE IL DEBITO SI ANNULLA” organizzato dall’Associazione Avvocatura Europea in collaborazione con la Camera Civile Salentina e l’Unione Nazionale Camere Europee.

Durante l’incontro – rivolto non solo ad avvocati e commercialisti ma aperto anche a tutti i contribuenti –  si è parlato di alcune norme che prevedono l’annullamento dei debiti fiscali in caso di mancata risposta degli enti alle istanze dei contribuenti.

Tali norme sono venute alla ribalta a seguito della recente sentenza della Corte d’Appello di Lecce che ha annullato una serie di cartelle esattoriali per migliaia di euro di tributi emesse nei confronti di un’azienda salentina difesa dall’Avvocato Matteo Sances (sentenza n.1539/2018 liberamente visibile su www.studiolegalesances.it  – sez. Documenti)

Nella predetta sentenza – riportata nelle settimane scorse anche dal Sole24ore e dall’ANSA – i giudici hanno sancito che se il Fisco o l’Inps non rispondono entro 220 giorni alla lettera di contestazioni del contribuente il debito viene annullato per “silenzio/assenso“.

Spiega l’Avvocato Valentina Corini, Presidente dell’Associazione Avvocatura Europea, “in occasione di questo incontro abbiamo esaminato la Legge n.228/2012 focalizzandoci su quelle norme che appunto riconoscono questi DIRITTI FONDAMENTALI per i contribuenti… Ebbene sì, finalmente il contribuente ha il diritto di rapportarsi direttamente con il Fisco esponendo i motivi per i quali ritiene illegittime le pretese nei suoi confronti PRETENDENDO FINALMENTE UNA RISPOSTA…. Esaminando, infatti, l’articolo 1, comma 537, della predetta legge troviamo che i <<concessionari per la riscossione sono tenuti a sospendere immediatamente ogni ulteriore iniziativa finalizzata alla riscossione … su presentazione di una dichiarazione da parte del debitore…>>. Inoltre, il successivo comma 540 prevede che <<trascorso inutilmente il termine di duecentoventi giorni dalla data di presentazione della dichiarazione del debitore … le partite sono annullate di diritto>>”.

La sentenza di Lecce segnalataci dal Collega e amico Avvocato Sances – spiega ancora l’Avv. Corini – non è l’unica del suo genere (come la sentenza della Commissione Tributaria Milano n.5667/17 o la sentenza della Corte d’appello di Salerno n.603/16) ma è sicuramente importante per la corposa motivazione a supporto dei diritti dei contribuenti… Siamo veramente contenti di aver ospitato l’Avv. Matteo Sances e l’Avv. Salvatore Donadei in rappresentanza della Camera Civile Salentina. Ricordo che qualche anno fa avevamo per primi  parlato di questa legge, insieme al Collega Sances, convinti che tale norma avrebbe portato maggiori garanzie per i cittadini e così è statoVisto il notevole interesse che ha destato il convegno anche in altre città, Vi anticipo che presto ripeteremo l’incontro anche su Napoli, Modena e Lecce”.

Conclude l’Avv. Matteo Sances “Osservando quanto successo in questi ultimi anni non possiamo che essere soddisfatti dei risultati raggiunti ma non è stato assolutamente facile…Nonostante le resistenze iniziali degli enti, abbiamo difeso questi diritti dinanzi ai tribunali, abbiamo continuato a promuovere convegni di questo tipo coinvolgendo altri professionisti e ottenendo così le prime sentenze in tutta Italia oltre che il pieno riconoscimento da parte degli uffici delle entrate. Ovviamente a mio parere c’è ancora molto da lavorare per migliorare il rapporto tra Fisco e cittadini ma ciò che conta è capire che nessuno ci regala niente e che non possiamo dare nulla per scontato”.

Ci auguriamo, dunque, che eventi di questo genere possano continuare e da parte nostra sarà sempre un piacere dargli lo spazio che meritano.

Le immagini del convegno

Questo slideshow richiede JavaScript.

Redazione

Redazione

Partecipa alla discussione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.