Credito. Bankitalia, previsioni di ripresa per imprese e famiglie

 Credito. Bankitalia, previsioni di ripresa per imprese e famiglie

Nel terzo trimestre del 2013 le politiche di offerta dei prestiti alle imprese sono rimaste lievemente restrittive e continuano a risentire delle percezioni sul rischio di credito connesse con le prospettive ancora sfavorevoli di particolari settori e imprese.

E’ quanto scrive Bankitalia nell’ultima indagine sul credito bancaria. Secondo l’istituto di via Nazionale, l’irrigidimento delle condizioni di offerta si interromperà nel trimestre in corso.

Dalla rilevazione, condotta tra otto dei principali gruppi bancari, è emerso che si è annullata la restrizione delle condizioni di offerta dei prestiti alle famiglie per l’acquisto di abitazioni, riflettendo attese meno sfavorevoli sull’attività economica in generale e sul mercato immobiliare. Per il trimestre in corso gli intermediari si attendono politiche di offerta moderatamente espansive.

Ancora, secondo le valutazioni delle banche, la domanda di prestiti sarebbe rimasta debole nel terzo trimestre del 2013, continuando a riflettere, nel caso delle imprese, la fiacchezza degli investimenti e, per le famiglie, prospettive ancora incerte del mercato immobiliare. Nel trimestre in corso la domanda di mutui per l’acquisto di abitazioni aumenterebbe in misura significativa per la prima volta dal 2010.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.