Dieci modi per sviluppare una strategia di sviluppo dei talenti veramente efficace

 Dieci modi per sviluppare una strategia di sviluppo dei talenti veramente efficace

Incoraggiare percorsi di crescita e di sviluppo professionale in azienda sta diventando sempre più di fondamentale importanza. Puntare su questo tipo di attività significa, infatti, spronare i propri collaboratori ad accrescere le loro conoscenze, a sentirsi più coinvolti nel raggiungimento degli obiettivi aziendali e, di conseguenza, ad amare il proprio lavoro e a non farne una mera questione economica.

«Oggi la fedeltà verso l’azienda è sempre più rara e non viene percepita come un valore dalla maggior parte dei dipendenti, come accadeva invece in passato. Ecco perché è indispensabile riuscire a fidelizzare i propri talenti e fornire loro delle ottime ragioni per restare in azienda, scongiurando il rischio che le risorse più efficienti si guardino intorno alla ricerca di nuove prospettive di carriera e lascino il proprio posto di lavoro alla prima occasione» afferma Geoffroy De Lestrange, Product Marketing Manager EMEA di Cornerstone OnDemand.

Per aiutarvi a fare in modo che la vostra strategia di sviluppo dei talenti abbia successo, accelerare l’implementazione dei programmi di sviluppo e garantirne l’efficacia, ecco i consigli di Cornerstone OnDemand, leader nel software per la gestione del capitale umano in ambiente cloud:

  1. Definite chiaramente gli obiettivi – Delineate subito gli obiettivi che volete ottenere a livello individuale, di team e di organizzazione. Siate molto chiari su ciò che desiderate raggiungere per ogni singolo livello e sulla strategia da adottare per ottenerlo.
  2. Individuate il problema – Qual è la necessità maggiore in questo momento in azienda? Quali sono le competenze chiave e le esigenze fondamentali della vostra organizzazione e come cambieranno nel tempo? Assicuratevi che le aree che avete individuato per lo sviluppo siano allineate agli obiettivi aziendali a lungo termine.
  3. Offrite un’esperienza semplice e centralizzata – Quando scegliete una piattaforma di Learning & Development, tenete presente che otterrete una maggiore adesione e risultati più rapidi se i contenuti per la formazione sono accessibili in un unico luogo e semplici da utilizzare. Pensate alla semplicità di Google, Apple, Facebook, non solo in termini di funzionalità, ma anche di user experience.
  4. Diventate ‘esperti’ di tecnologia – Scoprite quali sono le nuove tecnologie disponibili e come possono aiutarvi nello sviluppo dei talenti. C’è davvero di tutto là fuori: mobile, video, giochi, realtà virtuale. Pensate a come potreste utilizzare queste tecnologie per raggiugere i vostri obiettivi di formazione e sviluppo.
  5. Iniziate con un progetto pilota – Partite con un progetto pilota in una determinata area della vostra organizzazione. In questo modo, potrete verificare l’efficacia dei processi e utilizzare i risultati per dimostrare la necessità, il valore e il ROI della vostra strategia di sviluppo.
  6. Siate rilevanti e coinvolgenti – Sembra banale, ma non lo è. Offrite sempre contenuti interessanti e rilevanti. I dipendenti si sentiranno più coinvolti e apprezzeranno il valore dei contenuti e dell’esperienza.
  7. Promuovete la collaborazione – Utilizzate strumenti di social learning per promuovere il coinvolgimento e la collaborazione. Questi strumenti permettono al personale di condividere informazioni, consigli e contenuti, ottenere un feedback dai colleghi e mettere in pratica quanto appreso in uno scenario di vita reale.
  8. Attenti alla scadenza – C’erano tempi in cui ciò che si imparava restava valido per anni, talvolta per l’intera durata della propria carriera professionale. Oggi però non è più così: conoscenze e competenze possono diventare superate nel giro di pochi mesi. Per questo, è fondamentale un apprendimento rapido e continuo. Assicuratevi che i contenuti siano sempre aggiornati e rispondano a questa esigenza. Create un calendario di contenuti e incoraggiate il coinvolgimento continuo.
  9. Comunicate – Molte iniziative di L&D vengono ampiamente pubblicizzate in azienda all’inizio per poi cadere nel silenzio una volta lanciato il programma. Non lasciate che ciò accada. È fondamentale mantenere una comunicazione costante, informando il personale sugli aggiornamenti, i casi di successo, le tappe del percorso e, naturalmente, sui nuovi contenuti.
  10. Siate flessibili – Tutti apprendiamo meglio e di più se collaboriamo. I programmi per lo sviluppo dei talenti non fanno eccezione. Assicuratevi di ricevere feedback da tutti i tre livelli dell’organizzazione coinvolti all’inizio del processo (potete anche utilizzare gli strumenti di social learning per ottenere i feedback). Se qualcosa non funziona, dimostratevi sempre flessibili e aperti al dialogo.

Questi sono solo alcuni consigli pratici per rendere i percorsi di formazione e sviluppo del personale parte integrante dei processi aziendali, ma le possibilità da sperimentare sono moltissime. Le HR dovrebbero sempre essere considerate tra i pilastri su cui fondare una strutturata strategia di business, piuttosto che una pura funzione amministrativa, come invece accade il più delle volte.

Per scoprire di più su come creare e mettere in atto una strategia per lo sviluppo dei talenti veramente efficace: https://www.cornerstoneondemand.it/make-it.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.