Una redazione di oltre 100 collaboratori, esperti delle tematiche che stanno a cuore alle imprese

Digital-Hub, l’acceleratore d’impresa toscano è ufficialmente un incubatore certificato dal MISE

Dallo scorso 16 luglio Digital-Hub, l’acceleratore d’impresa toscano presente nel Polo Tecnologico di Navacchio (PI), è riconosciuto ufficialmente come incubatore certificato dal MISE, con apposito inserimento nella sezione speciale del Registro Imprese.

Digital-Hub può, così, ampliare ancora di più la gamma di servizi proposti alle startup partecipate con diversi vantaggi per chi le sostiene finanziariamente. In particolare, i soggetti privati che investono nell’incubatore potranno usufruire di un’agevolazione del 40% per la detrazione dall’imposta IRPEF, mentre le imprese investitrici godranno di una deduzione IRES dal reddito sempre pari al 40%.

Digital-Hub nasce dall’esperienza pluriennale di Nicola Tanzini, già CEO e presidente di intarget, e da Antonio Procopio “imprenditore seriale” che ha fondato NewMedia Solutions srl. I due imprenditori hanno avvertito l’esigenza di creare una realtà in grado di far crescere giovani imprese ad alto contenuto tecnologico, affiancandole allo scopo di svilupparne le competenze e dotarle del giusto mindset per gestire i processi di innovazione aziendale.

Essere giunti al completamento della procedura ed essere riconosciuti come Incubatore Certificato permetterà a Digital-Hub di rafforzare ulteriormente la propria posizione come player nel mondo dell’innovazione e delle start-up” afferma Antonio Procopio, CEO di Digital-Hub. “Inoltre, questo riconoscimento ci permetterà un’espansione dei servizi e una continuità di collaborazioni con Talent Garden, B-Heroes e il Polo Tecnologico. Le agevolazioni fiscali rappresentano poi un incentivo rilevante per tutti i privati e le imprese alla ricerca di un’opportunità di investimento nel settore dell’innovazione”.

L’acceleratore d’impresa Digital-Hub è specializzato nello sviluppo di competenze di business e management di startup native digitali, con particolare interesse per i servizi e le applicazioni mobile, l’e-commerce e le tecnologie collegate all’advertising e al marketing digitale. I mentor e gli advisor mettono a disposizione il loro network e le esperienze maturate sul campo per creare progetti di successo da lanciare sui mercati nazionali e internazionali.

Le attuali startup incubate sono 5: BeautifulVino, una piattaforma di marketing esperienziale che unisce il vino al digitale; Garanteasy che potenzia la Garanzia dei prodotti trasformandola in uno strumento per avviare una relazione duratura con i consumatori; Manent che ha l’obiettivo di fornire alle aziende informazioni strategiche sulla loro presenza online unendo Intelligenza Artificiale e reputazione online; Strokin nata per ispirare coloro che vivono la nightlife ad abbracciare la trasformazione digitale e diventare più smart; Tutelio che offre un servizio di tutela dei progetti creativi di artisti, inventori e innovatori grazie alla Blockchain.

Ulteriori imprese innovative verranno selezionate tra le startup altamente innovative e motivate per seguire un percorso di sviluppo di eccellenza.
Sperimenteranno inoltre la contaminazione di idee con le altre realtà che, affiancata a una formazione specifica, renderà i progetti selezionati sostenibili e scalabili.

È possibile candidare la propria idea al programma di accelerazione dedicato alle nuove start-up all’indirizzo http://www.digital-hub.it/contact-us/ per ottenere un seed capital fino a 80mila euro, oltre ad avere a disposizione mentoring e tutoring che aiuteranno, con uno sprint up di 6 mesi, a trasformare le idee in iniziative di impresa.

Redazione

Redazione

Partecipa alla discussione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.