Una redazione di oltre 100 collaboratori, esperti delle tematiche che stanno a cuore alle imprese

Digital Marketing: ecco i principali trend del 2020 secondo Across

Il Digital Marketing è tra i settori che di anno in anno evolvono maggiormente proprio perché basati su tecnologie in continua evoluzione. Se infatti fino a qualche anno fa tra le attività di marketing maggiormente usate c’era Google Adwords, oggi le cose sono notevolmente cambiate, considerando anche che nel frattempo sono subentrate nuove possibilità e processi. Quali saranno, quindi, i principali trend a cui assisteremo nel 2020? Ecco le previsioni di Across (www.across.it), digital agency specializzata nel performance marketing multicanale finalizzato alla Lead Generation.

  1. Differenziare le campagne a seconda dei canali. Quando l’essere omnichannel non è più un plus ma un requisito fondamentale. Quest’anno è fondamentale più che mai offrire al cliente un’esperienza unica su tutti i media utilizzati, mostrando così la propria capacità di profilazione e di offerta del giusto canale a seconda del pubblico che si vuole coinvolgere. Se prima questo era un “di più” ora è diventato un requisito fondamentale per ogni professionista di digital marketing che si rispetti.
  2. Chatbot. Puntare sempre di più sull’intelligenza umana. Nel 2020 i chatbot verranno affiancati sempre più ad operatori veri e propri in grado di capire le reali necessità degli utenti. Nel 2020 assisteremo infatti al proliferare di sistemi di livechat con operatori umani integrati con l’AI del Chatbot. Grazie a questo nuovo meccanismo, le aziende potranno decidere di volta in volta come e quando attivare il proprio assistente virtuale (ad esempio in orari non lavorativi, in assenza di operatori disponibili o ancora decidendo in base alle domande più frequenti poste dagli utenti).
    Una stessa conversazione potrà quindi essere gestita sia da un assistente virtuale sia da un operatore umano: l’assistente virtuale si potrà occupare di gestire l’assistenza di “primo livello” per la quale dispone già di una risposta per poi inoltrare all’operatore umano la richiesta specifica, fornendo all’utente una continuità di servizio e soprattutto evitando lunghi tempi di attesa.
  3. Contenuti interattivi e realtà aumentata. Nel 2020 verrà utilizzata sempre di più la AR, che secondo gli esperti supererà addirittura la realtà virtuale in termini di quota di mercato. Sempre più brand utilizzeranno questa tecnologia per migliorare l’esperienza del consumatore e aumentare così le vendite. Gli utenti, infatti, sono sempre più alla ricerca di esperienze di acquisto immersive e vogliono vivere il prodotto digitale prima di acquistarlo.
  4. Personalizzazione delle campagne marketing. Gli utenti sono sempre più intelligenti e digitali e vogliono essere coinvolti in prima persona. Nel 2020 diremo addio allo SPAM o alle pubblicità di massa a favore di una maggiore profilazione delle offerte, affinché ogni utente possa avere un’esperienza coinvolgente e interattiva pensata solo per lui, con contenuti definiti e soprattutto pertinenti.
  5. Il video marketing. Il video marketing è oggi una tra le tendenze di maggior successo, anche perché i video stessi sono tra i sistemi di gran lunga più popolari attraverso i quali i clienti entrano in contatto con nuovi prodotti. E non bisogna pensare solo a YouTube, esistono infiniti modi per utilizzare il video marketing anche su altre piattaforme e strumenti online. Tra i migliori vantaggi del video marketing vi è la semplificazione dei contenuti e il formato che è indipendente dal dispositivo di utilizzo e che quindi consente di vedere il video comodamente sia da mobile sia da desktop.
  6. SEO VOCALE. Le aziende ottimizzeranno la ricerca vocale, e uno dei trend assoluti del 2020 sarà proprio questo. Grazie ad Alexa o Siri ci stiamo abituando a interagire vocalmente con gli strumenti elettronici. In questo modo vengono lasciate moltissime informazioni oltre a intenzioni di ricerca, che è bene sfruttare per ogni strategia. Insomma, il futuro del marketing può passare anche da qui!
  7. Social network e le nuove implementazioni come il tap shopping – Per molto tempo, coloro che si occupavano di social media si chiedevano come fosse possibile far visitare ai follower di una data pagina i negozi online delle relative aziende, ora – grazie al social commerce – questo non è più necessario. Il social commerce, che si riferisce all’acquisto di prodotti direttamente tramite post o annunci, consente all’utente di effettuare un acquisto senza dover uscire dal sito o dall’app. Un altro vantaggio del social commerce è che non bisogna neanche accedere ad un e-commerce, è possibile effettuare le transazioni anche attraverso i social media stessi.
Edoardo Marrone

Edoardo Marrone

Direttore Commerciale di Across

Partecipa alla discussione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.