Digitale, Sostenibile, Artigiano: si può fare! La piccola impresa protagonista della doppia transizione

 Digitale, Sostenibile, Artigiano: si può fare! La piccola impresa protagonista della doppia transizione
14 novembre 2022 – dalle 10.30 alle 13.00, Palazzo dei Giureconsulti – Milano
Nell’ambito della Milano Digital Week

L’incontro, che si colloca nel contesto della Milano Digital Week, ha lo scopo di avviare una riflessione sul tema fondamentale della doppia transizione, digitale e sostenibile, per le MPMI e l’artigianato dell’area milanese. Si tratta di un passaggio improcrastinabile per il mantenimento della competitività del sistema diffuso delle imprese.

È un passaggio che necessita di una solida infrastruttura di accompagnamento delle aziende più piccole, che comprende politiche pubbliche, formazione di nuove, accesso a servizi ed expertise e rappresentanza dei bisogni. Non siamo all’anno zero: molte aziende, anche di piccole dimensioni, hanno mostrato una straordinaria capacità di innovazione e storicamente la nostra architettura produttiva e sociale ha in sé tratti di sostenibilità molto marcati. Queste positività devono però essere ricondotte a sistema, a livello locale, regionale e nazionale, per rendere le imprese in grado di affrontare meglio le incognite di cambiamenti impetuosi.

Milano può contare su una straordinaria rete di soggetti diversi che accompagnano le aziende in tale doppia transizione, una rete che deve essere organizzata per meglio rispondere efficacemente a esigenze crescenti e molto sofisticate. Questo network può diventare un patrimonio a servizio delle imprese italiane, facendo di Milano una città-acceleratore a valenza nazionale.

Nell’ambito della Milano Digital Week, ne discuteranno, dunque, alcuni attori fondamentali del sistema dell’innovazione milanese.

“Il digitale non è un’opzione per le nostre aziende, è l’unica strada possibile per affrontare un futuro che è ormai presente – dichiara Eugenio Massetti, Presidente di Confartigianato Lombardia – Non si tratta solo di imprese dell’information technology, ma realtà di settori “tradizionali” che sfruttano le potenzialità del digitale per crescere, consolidarsi e allargare i propri orizzonti. Il digitale, infatti, innova i processi, abbatte le distanze con clienti e fornitori, aumenta la velocità dei contatti e dell’evoluzione”.  

“Non c’è azienda oggi che non guardi al digitale – spiega Enrico Brambilla, Segretario Generale di APA Confartigianato Imprese – Quello tra impresa artigiana e digitale è un rapporto complesso che merita più di una riflessione. Per questo siamo felici di prendere parte alla Milano Digital Week anche quest’anno e confrontarci con soggetti imprenditoriali, formativi e istituzionali con cui portare avanti una serie di ragionamenti. Per farlo abbiamo scelto tre parole: oltre a digitale e artigiano, scelta quasi obbligata, abbiamo aggiunto sostenibile abbracciando l’altra grande sfida a cui le imprese, di ogni dimensione, sono chiamate. Con le nostre case histories approfondiremo anche questo aspetto, andando nel concreto. Aggiungere le loro testimonianze di attività artigiane che hanno abbracciato la complessità rendendola un punto di forza per il loro business, penso possa essere il valore aggiunto di questa iniziativa e un’ispirazione per altre imprese dell’area milanese e non solo”.

Stefano Valvason, Direttore Generale di A.P.I. conferma«Da anni la priorità di A.P.I. è quella di sensibilizzare le PMI associate su digitalizzazione e sostenibilità, supportandole nel cambio culturale alla base del fare impresa e aiutandole a migliorare i processi aziendali per aumentarne la competitività. I due aspetti sono legati indissolubilmente, non cogliere il cambiamento significa uscire dal mercato. Per promuovere digitalizzazione e sostenibilità, però, è necessaria la sinergia pubblico-privato, che, attraverso il lavoro delle associazioni, favorisce lo sviluppo delle imprese e dei loro lavoratori. Penso a incentivi e sgravi fiscali su investimenti, formazione e passaggio generazionale sia tra imprenditori che tra lavoratori. Per il futuro delle PMI lombarde l’inserimento di giovani talenti è d’importanza strategica. Ad esempio, fare incontrare e lavorare gli imprenditori con i giovani studenti sui bisogni e le aspettative delle PMI di oggi e con un occhio di riguardo per i processi di trasformazione delle competenze che stanno affrontando, permette a entrambi di conoscersi e di costruire il domani».

“Se la digitalizzazione nelle grandi aziende è già in atto da anni, per le micro, piccole e medie imprese la strada è ancora da percorrere  sottolinea Anna Maria Piccione, Presidente della Categoria Servizi Informatici di Confartigianato Lombardia  Le piccole imprese devono cogliere l’opportunità che le nuove tecnologie offrono sia come acceleratore per la crescita aziendale che per affrontare nuovi mercati. È indispensabile affrontare il tema del digital device, delle applicazioni software dedicate a specifici settori, dell’archiviazione e salvataggio dei dati in cloud, la sicurezza informatica, i prodotti e processi innovativi che facilitano le fasi di lavorazione, l’utilizzo della realtà aumentata, la stampa 3D e le sue innumerevoli applicazioni in moltissimi ambiti e ultimo, ma non per importanza, la promozione attraverso siti web e social in un’era in cui tutta la comunicazione è basata su smartphone e tablet. La nostra Categoria da anni si occupa di condividere e cercare opportunità per supportare le imprese, l’esperienza è un patrimonio di progettualità che può essere efficacemente messo a fattor comune”.

La partecipazione all’evento Digitale, Sostenibile, Artigiano: si può fare! La piccola impresa protagonista della doppia transizione è libera e gratuita, per iscriversi https://bit.ly/3ytTHfa

Il programma

10.30 Apertura dei lavori

Enrico Brambilla, Segretario Generale APA Confartigianato Imprese e Componente di Giunta della Camera di commercio di Milano, Monza-Brianza e Lodi

10.45 L’artigianato e la piccola impresa italiana tra competenze reali e strumenti virtuali

Federico Iannella e Niccolò Ulderico Re, Ricercatori dell’Osservatorio Innovazione Digitale nelle PMI del Politecnico di Milano

11.15 Milano Città Acceleratore: come sostenere la doppia transizione delle MPMI, un’ipotesi di lavoro

Paolo Manfredi, Consulente per la trasformazione digitale di Confartigianato Imprese

Ne discutono:

  • Alessia Cappello, Assessora allo Sviluppo economico e Politiche del lavoro del Comune di Milano
  • Anna Maria Piccione, Presidente Servizi Informatici di Confartigianato Lombardia
  • Stefano Valvason, Direttore Generale di A.P.I.
  • Fabio Terragni, Amministratore di Alchema srl

Case histories

  • Luciana Ciceri, AD Ciceri de Mondel – Gruppo Maip lastre termoplastiche
  • Cèline Claire, ScarletVirgo borse e zaini artigianali

Conclude

Sergio Rossi, viceSegretario Generale della Camera di commercio di Milano, Monza-Brianza e Lodi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.