E-commerce in Italia: boom di crescita e approccio mobile

 E-commerce in Italia: boom di crescita e approccio mobile

La pandemia ha accelerato la crescita del settore degli acquisti online facendo balzare l’Italia al quinto posto nella classifica europea. Gli acquisti online – il cosiddetto e-commerce – sono una realtà ormai ben radicata nella vita quotidiana. Se da un lato la pandemia e i relativi lockdown hanno ovviamente accelerato questa tendenza, questo settore è in costante crescita da più di 10 anni. Esistono tuttavia sostanziali differenze nello sviluppo del commercio elettronico nei paesi del vecchio continente: dalle modalità di pagamento alle motivazioni, passando per i dispositivi.

Questi e molti altri dati interessanti e sorprendenti si possono trovare nell’infografica e-commerce italiano realizzata dall’agenzia di marketing digitale Sud Digital. Grazie ad una serie di dati aggiornati al 2021, infatti, questo report illustra le principali caratteristiche del commercio elettronico italiano.

Compratori pazienti, insicuri e mobile-driven

Dei ben 38 milioni di compratori online – che rappresentano più della metà della popolazione italiana – il 64.7% effettua gli acquisti da un tablet o da un telefono. Una tendenza che sottolinea l’aumento della penetrazione online nel nostro paese, che è raddoppiata in solo 5 anni passando dal 5% al 10%. I dati mostrano inoltre come gli italiani si dimostrino particolarmente pazienti (il 68% è disposto ad aspettare dai 3 ai 5 giorni per la consegna di un ordine), ma allo stesso tempo esigono spese di spedizione basse e la possibilità di restituire il prodotto in maniera agile e veloce, segno di grande insicurezza.
Il colosso Amazon guarda tutti dall’alto della vetta della classifica degli e-commerce preferiti dagli italiani, che vede al secondo posto il servizio online di Esselunga staccato di ben 1500 milioni rispetto all’azienda americana. Sul terzo gradino del podio troviamo la piattaforma di fast fashion Shein, seguita dal rivenditore di scarpe Zalando e da Unieuro.

Entrare nel mercato online italiano

Il volume del mercato italiano online si attesta in 27.4 miliardi di euro, ma le ricerche garantiscono che sfiorerà i 40 entro 2023. Ciò non è altro che una fedele rappresentazione di come l’Italia rappresenti una grande opportunità per i commercianti stranieri che vogliono far crescere il proprio business oltre le proprie frontiere. Rispetto agli altri paesi europei è presente meno concorrenza nel mondo del commercio digitale, e la mentalità dell’acquirente italiano sta cambiando rapidamente; questi aspetti generano una richiesta di prodotti sempre più alta, che i marchi italiani non possono sostenere.
Il 64% del traffico web arriva da ricerche organiche, il 94% degli utenti sostiene di effettuare ricerche preliminari all’acquisto di un prodotto e l’86% dei consumatori fa affidamento sulle recensioni online.

Sud Digital è un’agenzia internazionale di marketing digitale e SEO con sede a Barcellona che lavora principalmente nel Sud Europa (Italia, Francia, Spagna e Portogallo). Il nostro approccio personalizzato e la nostra riconosciuta esperienza nel link building ci permettono di lavorare con aziende leader in Europa in vari settori come l’e-commerce, i servizi e il B2B.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.