Una redazione di oltre 100 collaboratori, esperti delle tematiche che stanno a cuore alle imprese

È nato Rendimento etico, il crowdfunding immobiliare che permette di guadagnare investendo in crediti deteriorati, aiutando chi è in difficoltà

Oltre 1.400 utenti registrati, 12 milioni di euro di intenzione di investimento e decine di interessanti opportunità immobiliari, in tutta Italia, che presto saranno rese note. Sono questi i numeri di Rendimento Etico, la nuova piattaforma di crowdfunding immobiliare, presentata sabato 16 febbraio a Milano davanti a oltre 700 persone, che permette di guadagnare (da 6 a 18 mesi), investendo in crediti deteriorati, aiutando chi è in difficoltà e rischia di perdere la casa all’asta. Grazie al crowdfunding si ha la possibilità di investire in un settore sicuro e redditizio come quello immobiliare,  anche con capitali minimi e con la garanzia del “lending crowdfunding”, che, a differenza dell’equitynon rende gli investitori soci, ma semplici prestatori che saranno rimborsati, con interessi, a una certa scadenza.

Rendimento Etico aiuta le persone che vivono una situazione di difficoltà economica e che hanno la necessità di vendere la propria abitazione, entrando in trattativa con i creditori, prima che l’immobile sia venduto all’asta, riuscendo in questo modo a preservarne il valore e ad assicurare a queste persone un futuro senza debiti. “È  l’anello mancante alle attività di imprenditoria immobiliare che, con costanza e fatica, ho realizzato insieme alla mia famiglia e a tanti altri colleghi, negli ultimi tre anni” dichiara l’ideatore del progetto Andrea Maurizio Gilardoni, imprenditore, formatore e business angel.

Secondo i dati forniti da Crowdfunding Buzz, nel 2017, il mercato europeo del crowdfunding immobiliare (equity e lending) ha raccolto 1,2 miliardi di dollari, con quattro nazioni che hanno fatto da traino: Germania (234 milioni), Gran Bretagna (215 milioni), Francia (180 milioni) e Svizzera (153 milioni) e una raccolta media per ciascun progetto immobiliare di 590mila euro per l’equity e 700mila per il lending. Lo scorso anno in Italia, il crowdfunding nel real estate ha totalizzato oltre 6,6 milioni di euro. E proprio di questo segmento economico, dinamico e promettente per il nostro Paese, ha parlato, Andrea Gilardoni, durante la presentazione della sua piattaforma a Milano. Di fronte a una platea, attenta e numerosa, l’imprenditore ha spiegato come sia possibile oggi guadagnare investendo nei crediti deteriorati, o “non performing loans” (NPL), sostenendo, nel contempo, chi è in difficoltà finanziaria.

Rendimento Etico nasce sulla scia del successo di Credito Italia, la nota azienda di cui Andrea Gilardoni è promotore, composta da oltre 80 operatori, che nel rispetto delle leggi vigenti nel nostro paese, prende e trasforma pignoramenti e debiti bancari in valore, trattando con i creditori in modo da trarre il massimo vantaggio possibile per i propri clienti e risolvere il loro problema. La nuova piattaforma di crowdfunding immobiliare sarà inoltre un elemento di supporto per i 700 membri del “Club Advanced di Guadagnare con le case”, un’altra iniziativa del poliedrico Gilardoni, che permette ai propri membri di proporre delle operazioni e trovare una base di investitori pronti a contribuire al finanziamento.

Il funzionamento di Rendimento Etico è semplice e veloce: basta registrarsi sulla piattaforma e creare un profilo. I dati saranno trattati con la massima riservatezza e tutte le transazioni saranno gestite in modo sicuro da Lemon Way, istituto di pagamento autorizzato che collabora con il gruppo bancario BNP. Le proposte di investimento saranno visibili in un’apposita vetrina che riporterà caratteristiche e dettagli di ogni immobile.

La fattibilità di ciascun intervento finanziario è decretata da una commissione di esperti, composta da commercialisti, avvocati e imprenditori immobiliari che valuterà il potenziale rendimento dell’operazione proposta, nel rispetto dei parametri etici a tutela del debitore e a garanzia degli investitori.

“A partire da oggi – continua Gilardoni – tutti potranno partecipare a Rendimento Etico, investendo nel mercato immobiliare, in maniera etica e fruttuosa. I 12 milioni di euro di intenzione di investimento sono la dimostrazione che l’italiano, anche se in un momento di crisi come quello attuale, davanti a un progetto sano come il nostro, è disposto a credere nel proprio futuro.”

Redazione

Redazione

Partecipa alla discussione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.