Ecco come 37 grandi aziende italiane hanno puntato sulla formazione… e hanno vinto

 Ecco come 37 grandi aziende italiane hanno puntato sulla formazione… e hanno vinto

formazione-2

[dropcap]C[/dropcap]hiede il CFO al CEO: «Che cosa succede se investiamo nelle nostre persone e dopo ci lasciano?».

E il CEO: «E che cosa succede se non investiamo e loro rimangono?».

Ovvero: vale la pena, come e in quale misura investire in formazione in azienda?

A fronte di un mercato della formazione statico nelle imprese italiane e al di sotto delle medie europee, 37 grandi aziende investono direttamente in formazione ottenendo profittabilità e ROI del capitale umano molto soddisfacenti.

A legare le diverse esperienze, una scelta comune: l’adozione da parte di molte aziende di una struttura formativa non tradizionale, non una classica “corporate academy”, con forte autonomia organizzativa e di budget, relativamente separata dal resto della struttura, che cura tutte le attività formative, ma soluzioni “ibride” ed eterogenee.

Questi, in estrema sintesi, i risultati della ricerca dal titolo “Organizzare per apprendere” realizzata da ISMO insieme a PwC e Il Sole 24 Ore e con il patrocinio dell’AIF (Associazione italiana formatori).

Lo studio sarà presentato a Torino al convegno AIF sul tema “La formazione nelle grandi imprese in Italia: stato dell’arte e prospettive”, il prossimo 17 novembre (UniManagement – UniCredit, via XX Settembre, 29 – ore 10.15 – 13,45).

«L’obiettivo della ricerca – dichiara Marco Briolini di ISMO, istituzione operante nella formazione dal 1972 – era di fare una ricognizione sullo stato dell’arte della formazione nelle grandi aziende italiane, in particolare dal punto di vista dei “modelli organizzativi”. L’indagine ha riguardato aspetti sia quantitativi sia qualitativi. I dati quantitativi sono stati confrontati oltre che fra di loro anche con un benchmark internazionale attraverso una metodologia di PwC».

Il convegno, dopo una presentazione degli obiettivi della ricerca e dei dati raccolti, vedrà il prezioso contributo di specialisti del settore, tra i quali il presidente ISMO Vito Volpe, che interverrà sul tema “Formazione al futuro”. Il convegno è aperto a tutti previa conferma di partecipazione a info@ismo.org.

Redazione

Partecipa alla discussione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.