Ecco l’industria del futuro

[sz-youtube url=”https://www.youtube.com/watch?v=xQFp4y0SGxw&feature=em-subs_digest” cover=”https://www.youtube.com/watch?v=xQFp4y0SGxw&feature=em-subs_digest” /]

Favorire la digitalizzazione delle procedure di produzione nel settore manifatturiero è tra le prime iniziative messe in campo da SPS Italia, fiera dedicata all’automazione industriale che ha preso vita a Parma dal 24 al 26 Maggio. È stata una sesta edizione ricca di contenuti futuristici che toccano nel vivo e da vicino i processi di produzione delle aziende, proponendo soluzioni efficienti e all’avanguardia assolutamente italiane.

A fianco dei padiglioni espositivi, che hanno coinvolto ben 674 imprese, un padiglione intero è stato dedicato alla mostra di applicazioni e di intuizioni di 25 imprese che raccontano le soluzioni proposte, all’interno di “Know-How 4.0 – Paessaggi di Innovazione”. Tra gli obiettivi primari della fiera c’era proprio il migliorare le fasi di lavorazione degli addetti alla produzione, rendere i software più sicuri, permettere alle informazioni di essere accessibili quando servono in modo semplice e veloce, consentire alle macchine di dialogare in modo efficace con gli operatori.

Tra le novità proposte sicuramente ha attirato attenzione l’applicazione per la macchina del gelato, un sistema che attraverso un pannello operatore permette di controllare l’intera produzione di gelato. Nel corso di fasce orarie previste i visitatori hanno potuto imparare a conoscere le funzionalità di questa macchina e degustare il gelato prodotto all’interno della fiera.

In un’ottica di innovazione non poteva mancare Cysco, presente con il progetto “Digitaliani”, a sottolineare la forte rivoluzione industriale in corso, volta alla maggiore tecnologizzazione delle risorse, alla digitalizzazione e allo snellimento delle procedure operative. Importante anche l’intervento degli ingegneri dell’informazione e delle aziende di software che si preoccupano di mettere in sicurezza i sistemi informatici e di rendere possibili le interconnessioni e le integrazioni dei dati, che si avverano soltanto se i supporti alla base sono efficienti.

Al centro della fabbrica intelligente, in una visione di Industry 4.0, c’è la connessione. Gli obiettivi sono quelli di far comunicare al meglio macchine e persone per rendere il lavoro più semplice e più produttivo.

aziendainfiera-newlogo

Azienda in fiera

Partecipa alla discussione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.