eCommerce: a Natale in Italia nuovi record

 eCommerce: a Natale in Italia nuovi record

Ecommerce

Tutto lasciava pensare che sarebbe andata così. E infatti, dopo un Black Friday che aveva alzato le aspettative e un inizio dicembre fortissimo, il Natale dell’eCommerce in Italia ha segnato record a ripetizione.

Innanzitutto i numeri dei top players. Amazon a livello globale ha registrato nella terza settimana di dicembre 3 milioni di nuovi iscritti al servizio Prime – quello che consente l’accesso a promozioni ad hoc, ma soprattutto alla consegna gratuita. Grazie a questo boost di iscritti, sono stati spediti gratuitamente nel mondo 200 milioni di prodotti nel periodo di Natale. E, sempre sotto Natale, sono stati acquistati 30 mila prodotti attraverso la meccanica delle ‘Offerte Lampo’ (dati: Amazon).

In Italia era stato record sotto il Black Friday, con ordini a toccare quota 600k. Ma per avere il polso di questo trend si possono vedere anche i dati degli e-shoppers: +11% sul 2015 con il raggiungimento di quota 17 milioni. Ed è anche per l’incrocio di questi trend che il giorno del Black Friday ha fatto un +65% di vendite rispetto alla media giornaliera di Amazon, mentre il CyberMonday (che segue il Black Friday) ha registrato un +40% rispetto al 2014 (dati: Amazon).

Non solo. L’offerta Made in Italy in sé è andata bene, guidata per altro a volume proprio dall’omonima sezione su Amazon.it. Secondo un’analisi del CNA (su un campione di 2700 imprese) i numeri sono stati infatti molto positivi per quanto prodotto nel nostro paese e venduto come tale; in particolare, lo sono stati per i settori che sono un nostro tipico punto di forza: +13% per gli oggetti di arredo e +10% per il food.  

Sotto le feste, infatti, è stato il food online a portare numeri importanti, con diverse app che hanno dichiarato dati da record. HelloFood (www.hellofood.it), ad esempio, ha diffuso dati con crescite consistenti su tutte le categorie della consegna a domicilio. E tra le aziende italiane e le multinazionali dell’alimentare di largo consumo presenti nel nostro paese è ormai corsa al set-up di un e-shop proprietario sul proprio sito.

D’altra parte sono ormai 4 milioni gli italiani che acquistano online prodotti alimentari. Tanto che nel 2015 il consumo enogastronomico online è cresciuto del +27% rispetto all’anno precedente. E si è avvicinato al mezzo miliardo a valore: 460 milioni di euro, ossia il 3% dell’e-commerce in Italia (dati: Osservatorio e-commerce B2c Netcomm-Politecnico di Milano).

Federico Corradini
Logo-xChannel

Partecipa alla discussione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.