Economia Circolare? Sì a nuovi modelli imprenditoriali se si eliminano gli ostacoli finanziari

 Economia Circolare? Sì a nuovi modelli imprenditoriali se si eliminano gli ostacoli finanziari

circular_economy

[dropcap]S[/dropcap]econdo uno studio della Fondazione Ellen MacArthur, le imprese con modelli imprenditoriali basati sull’Economia Circolare faticano ad aumentare gli investimenti a causa delle scarse informazioni sui possibili rischi finanziari e perché gli investitori non conoscono ancora a fondo tale nuovo concetto economico.

Gli investitori, che conoscono i modelli imprenditoriali fondati sull’economia circolare, idealmente, ritengono che se ne possa trarre un vantaggio economico; tuttavia, sinora, proprio i rischi e la mancanza di dati a riguardo hanno ostacolato il raggiungimento di tali benefici. Gli investitori sono cauti quando si tratta di impegnarsi in nuovi modelli imprenditoriali dei quali è difficile quantificare rischi e ricavi. Uno dei problemi emersi dalla ricerca è che il valore residuo dei cespiti, vale a dire il valore di cessione al termine della vita utile, è importante per gli investitori e tali dati mancano per quanto riguarda l’economia circolare.

L’economia circolare ha grandi sfide da affrontare, poiché bisogna intervenire prima sul sistema economico. In modo particolare, le aziende di grandi dimensioni potrebbero implementare nuove idee in tale ambito; tuttavia, si troverebbero a dovere modificare non soltanto il loro prodotto, ma anche i propri sistemi di vendita, marketing e remunerazione dei dipendenti, i quali in un’economia circolare non riceverebbero più alcuna gratifica per avere incrementato le vendite. Pertanto, le imprese che vorrebbero passare all’economia circolare si troverebbero ad affrontare una situazione diversa rispetto a quella, per esempio, delle società energetiche, che muovono verso fonti rinnovabili d’energia: in questo caso, si tratterebbe di un passaggio che, seppure con possibili cambiamenti operativi, permetterebbe di conservare lo stesso prodotto finale.

L’economia circolare ha grandi potenzialità di crescita nel lungo periodo; ci vorranno 10-15 anni prima che tale nuova economia sia ampiamente utilizzata. Nel breve periodo, il finanziamento dei prestiti garantiti da cespiti potrebbe rappresentare il modo migliore per ottenere denaro da investire per le aziende del settore.

Altre forme di finanziamento quali il capitale di rischio potrebbero essere ostacolate a causa di come sono percepite. Numerosi investitori ignorano cosa sia l’economia circolare e, anche quando ne abbiano comunque già sentito parlare, la identificano con la Responsabilità Sociale di Impresa o la Sostenibilità Ambientale, considerate erroneamente da molti investitori tradizionali alla base di rendimenti inferiori.

Le Autorità Pubbliche possono contribuire a promuovere l’adozione di modelli di economia circolare, ma è fondamentale un sostegno intelligente da parte dei governi. Anziché concedere sovvenzioni o prestiti, si potrebbe prevedere l’offerta di garanzie, che riducano i rischi per gli investitori, o sostenere l’economia circolare tramite gli appalti pubblici. Le Istituzioni dei Paesi Bassi, leader in tale campo, hanno cominciato ad adeguare le politiche sugli appalti all’economia circolare e riesaminare le politiche sui rifiuti.

Un progetto europeo a sostegno delle aziende che adottano i principi dell’economia circolare è INNEON. Tale iniziativa, avviata a febbraio 2014, fa da tramite tra gli eco-imprenditori, i quali potrebbero includere sia gli imprenditori attivi nel settore dell’economia circolare sia gli investitori interessati a finanziare aziende nel settore dell’economia verde. INNEON offre anche servizi di mediazione, collaborazione in rete e assistenza rispetto a varie problematiche, come le domande di brevetto e l’analisi del ciclo di vita.

Dr.ssa Paola Fiore | Sustainability Management & Communications Specialist
ETICAMBIENTE® Sustainability Management & Communications Consulting

Consulenza per l’Alta Direzione in Gestione, Formazione e Comunicazione Sostenibile di Impresa
Strategie di Responsabilità Sociale per Imprese Innovative dell’Industria e del Terziario Avanzato
Web: http://www.eticambiente.com
Blog: http://www.eticambiente.com/blog
LinkedIn: http://linkedin.com/in/paolafiore
Twitter: http://twitter.com/paolafiore
Facebook: http://on.fb.me/1saL3vQ

Paola Fiore

Partecipa alla discussione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.