ELITE si apre all’Europa

 ELITE si apre all’Europa

elite-2

[dropcap]I[/dropcap]l Gruppo London Stock Exchange (LSEG) ha annunciato ieri che estenderà ELITE, il suo innovativo programma nato in Borsa Italiana nel 2012 e dedicato alle società non quotate orientate alla crescita, aprendolo a imprese provenienti da tutta Europa.

ELITE, che già vede la partecipazione di più di 200 società in Italia e nel Regno Unito, sarà profondamente radicato in ciascun mercato nazionale europeo, attraverso la partnership con istituzioni locali tra cui advisor, investitori e stakeholder.

«Ci aspettiamo di essere utili – ha spiegato a margine della presentazione del cammino di finanziamento per pmi al Parlamento europeo Luca Peyrano, responsabile del progetto – alle società di tutti i 28 Stati membri che hanno l’ambizione di crescere ed avere leadership, fornendo loro tutti i fattori produttivi e di supporto utili per accedere alle risorse finanziarie in maniera più efficace».

Parlando all’evento di lancio al Parlamento Europeo Xavier Rolet, Amministratore Delegato LSEG, ha dichiarato: «L’economia europea ha tutti gli ingredienti giusti per generare una crescita economica significativa e sostenibile: una forte cultura imprenditoriale, università d’eccellenza, abbondanza di capitale di rischio in cerca di opportunità di investimento e istituzioni finanziarie in grado di supportare la crescita. Attraverso ELITE, il nostro intento è unire questi elementi in un format “open access”, per aiutare a dare una spinta allo sviluppo delle società non quotate europee ad alto potenziale. Lanciando il programma, vogliamo sollecitare tutti i più ambiziosi Amministratori Delegati e manager europei a scoprire come gli strumenti e la consulenza forniti da ELITE possano supportare la crescita delle loro aziende. L’Europa ha un potenziale di migliaia di società che possono trarre beneficio da ELITE»

Daniel Calleja Crespo, Direttore Generale della DG Imprese e Industria e Inviato Speciale per le pmi ha dichiarato: «Offrire alle pmi europee più dinamiche e ambiziose opportunità di finanziamento integrate, a partire dal venture capital fino alla quotazione, significa supportarle nella creazione di innovazione, crescita economica e posti di lavoro, che è quello di cui l’Europa ha bisogno».

Redazione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.