Farmacia, consulenza qualificata per la salute degli italiani

 Farmacia, consulenza qualificata per la salute degli italiani

utifar

[dropcap]D[/dropcap]urante Cosmofarma 2014, l’Unione tecnica italiani farmacisti, in collaborazione con il centro studi Sintesi, ha presentato il bilancio finanziario ed economico del settore, da cui è emerso che la preparazione scientifica e l’attenzione ai cambiamenti culturali possono migliorare insieme all’ottimizzazione della gestione del negozio, ma oggi i farmacisti italiani possono ancora difendere con onore il loro ruolo di consulenti e di aiuto alla salute degli italiani.

Dal rapporto si evidenzia che una farmacia tipo, nel 2012, ha registrato una flessione del 2,4% dei ricavi, dovuta alla perdita del potere di acquisto dei suoi clienti, però ha ottimizzato la gestione abbassando i costi di un 2,5% grazie all’abbassamento del prezzo delle merci, ma ha dovuto pagare di più per il funzionamento della struttura del personale.

Il rapporto evidenzia che a fine anno 2012 il bilancio d’impresa è più basso di più del 21% rispetto al 2008 se gli addetti del negozio sono 2, ma di più del 28% se gli addetti sono più di 4.

Nonostante la forte contrazione, il titolare della nostra farmacia non avrà licenziato, non mettendo quindi in discussione l’occupazione del settore. A fine anno avrà tenuto per sé poco più di un quarto del valore aggiunto.

[sz-youtube url=”https://www.youtube.com/watch?v=0SZGUhueEF8″ cover=”https://www.youtube.com/watch?v=0SZGUhueEF8″ /]

aziendainfiera-newlogo

Azienda in fiera

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.