Fisco incomprensibile? Il sapere è l’unica strada

 Fisco incomprensibile? Il sapere è l’unica strada

Assurdo ciò che sta accadendo nel campo degli accertamenti bancari in questi giorni.  Ricapitoliamo: lo scorso 5 agosto la Corte di Cassazione, dopo un’attenta disamina delle norme riguardanti gli accertamenti bancari sanciva sostanzialmente l’illegittimità per i professionisti della presunzione “Versamenti ingiustificati sul c/c bancario=Ricavi in nero”, sancendo come l’Amministrazione Finanziaria non potesse basarsi unicamente su tale incongruenza per poter emettere accertamenti fiscali (sentenza n.16440/2016).

Tutto chiaro, se non fosse che dopo soli quattro giorni la stessa Cassazione si è espressa in maniera totalmente opposta dichiarando inaspettatamente la legittimità dei predetti accertamenti (sentenza n.16697/2016).

Ovviamente tutto ciò risulta assolutamente incomprensibile e non fa altro che alimentare confusione e incertezza nel nostro sistema tributario che da anni (e non solo in questo caso) può contare su leggi spesso poco chiare e da interpretazioni degli stessi giudici che rasentano la schizofrenia affermando tutto e il contrario di tutto.

Che fare allora?

Sicuramente la situazione è grave non solo perché il sistema Italia in questo modo perde di credibilità a livello internazionale, ma anche perché non permette ai contribuenti di essere certi delle regole e alle imprese di investire con tranquillità.

Noi come Giornale delle PMI abbiamo innanzitutto il dovere di denunciare questa situazione – come d’altronde dovrebbero fare tutti i settori dell’informazione – anche se da tempo, ormai, pensiamo che solo questo non può bastare e risulta altrettanto necessario informare costantemente i contribuenti in merito ai loro diritti nei confronti del Fisco.

Proprio per questo motivo la nostra Redazione si pregia da anni di una forte collaborazione con il Centro Studi Giuridici Sances (www.centrostudisances.it) e in particolare con il suo direttore scientifico, l’Avv. Matteo Sances che ha fatto della condivisione delle sentenze e della salvaguardia dei diritti dei contribuenti il suo modus operandi, convinti che solo informando costantemente i contribuenti possano cambiare veramente le cose.

Dunque avanti a denunciare e informare con la convinzione che sia l’unica vera strada per cambiare le cose.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.