Gli errori da evitare per parlare bene in pubblico

 Gli errori da evitare per parlare bene in pubblico

parlare-in-pubblico-1

[dropcap]P[/dropcap]arlare in modo disinvolto, accattivante e coinvolgente in pubblico è un’arte. Ascoltare un buon intervento in pubblico, sia nei contenuti sia nella forma, fa sempre piacere a chi ascolta e rende chi parla orgoglioso di se stesso: In ogni intervento, che sia di breve durata o meno, l’oratore ha sempre un messaggio per gli interlocutori del pubblico che lo portano con sé nella propria vita quotidiana e professionale. Molti interventi in pubblico sono dinamici e coinvolgenti e si ricordano per la loro enfasi e per quello che hanno insegnato per un futuro migliore; altri sono privi di coinvolgimento e di contenuto e questi tendiamo a dimenticarli; altri ancora, anche se non coinvolgenti, hanno dei contenuti interessanti che suscitano curiosità.

Quando si parla in pubblico si deve credere profondamente a quello che si comunica e il messaggio deve essere chiaro. Ogni intervento ha un componente verbale e uno non verbale che devono integrarsi e dare l’impressione di un messaggio coerente, fluido ed efficace.

Si può raggiungere questo con un ottimo esercizio di allenamento per dare il meglio di sé e superare la propria paura, insicurezza e ansia di sentirsi inadeguati o non all’altezza della situazione. Certamente vi sono differenti stili di comunicazione in pubblico in funzione delle caratteristiche della personalità dell’interlocutore. Dobbiamo chiederci cosa bisogna fare quando si parla in pubblico per essere efficienti ed efficaci nella propria performance oratoria.

È bene utilizzare le slide quando si fa il proprio discorso con contenuti, foto, grafici e colori. Se non si hanno delle slide che accompagnano la presentazione, si può utilizzare la lavagna mobile di carta.

Le slide non vanno lette, ma commentate e danno valore aggiunto attraverso il commento. Le slide e la loro sequenza aiutano l’oratore a seguire la scaletta dei contenuti: spesso chi non le usa e non ha un planning del suo discorso non sempre segue un percorso lineare e finisce per perdere di incisività e ritmo nel discorso. Il pubblico in sala che ascolta senza una lavagna mobile o le slide si distrae e in quella fase l’evento rischia di perdere dei partecipanti che mostrao disinteresse e abbandonano anzitempo.

Se si è troppo fermi sul palco, si rischia di essere statici e aumenta il livello di distrazione.

Bisogna evitare di dare le spalle al pubblico quando si proiettano le slide: è preferibile enunciare la lettura e tendere a coinvolgere il pubblico; infatti, se si parla con la voce alle spalle del pubblico l’enfasi è meno incisiva per chi ascolta.

Una buona oratoria deve essere dotata di una positiva ricchezza di linguaggio. Alcune forme linguistiche vanno evitate, come ad esempio “mi sono spiegato”, così come un eccessivo ricorso a intercalari o interpunzioni.

Bisogna evitare i silenzi, si può dare l’impressione di non dominare il contenuto del discorso e di pensare eccessivamente “al momento” contingente; lo speech va preparato in anticipo, con cura ed esposto con fluidità.

Altro aspetto riguarda la postura: ad esempio, bisogna evitare di avere le mani in tasca o di dondolarsi, o di avere le braccia incrociate; è meglio essere energici e trasmettere senso di equilibrio e apertura al dialogo.

In conclusione parlare bene in pubblico è una questione di allenamento, bisogna sempre avere chiaro cosa si deve dire, rispettare i tempi, lasciare un positivo ricordo di sé (e di conseguenza dell’azienda in cui si lavora), gestire la propria postura e il linguaggio del corpo, tono, voce e mimica. I partecipanti, o in generale chi ascolta se non è abilmente coinvolto si distrae, e i nostri interventi in convegni, conferenze, workshop ecc. devono essere ricordati dal pubblico e orientati per lasciare una impronta nuova nei contenuti e nel modo di essere a chi ascolta. Chi parla in pubblico lo fa per ribadire o sottolineare quello che si vuole comunicare e per ottenere un risultato a posteriori.

Partecipa alla discussione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.