Il caro-bollette minaccia le pmi

 Il caro-bollette minaccia le pmi

Rete Imprese Italia: si continua ad agevolare la grande industria e a penalizzare le pmi, allargando il divario competitivo tra le piccole imprese italiane e la concorrenza estera.

«Siamo seriamente preoccupati per la previsione di nuovi rincari sulle bollette che le piccole e medie imprese saranno costrette a subire a partire dal primo gennaio per un insieme eterogeneo di misure».

Lo afferma un comunicato stampa di Rete Imprese Italia. «A partire dal 2014 – continua la nota – le pmi subiranno in bolletta l’aggravio di un’altra componente, la cosiddetta Ae, destinata a coprire le nuove agevolazioni a favore delle grandi industrie, alla quale si aggiungeranno ulteriori aumenti su voci già esistenti, relative, per esempio, alla distribuzione e al dispacciamento.

Quest’ulteriore rischio di aggravio delle bollette, che si aggiunge a un sistema di distribuzione degli oneri energetici già sperequato a danno delle piccole imprese, aumenterà ancora di più il divario competitivo tra le Pmi italiane e le loro concorrenti estere».

«Un pressante invito – conclude il comunicato – è stato rivolto, intanto, da Rete Imprese Italia all’Autorità per l’Energia affinché possa intervenire nell’ambito del proprio compito di soggetto regolatore».

Redazione

Partecipa alla discussione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.