Il Natale degli italiani: 8 su 10 a casa e in famiglia, come da tradizione

 Il Natale degli italiani: 8 su 10 a casa e in famiglia, come da tradizione

Oltre otto italiani su dieci trascorreranno le feste di Natale in casa, il 62,6% delle famiglie lo farà per tradizione, il 40% perché è più comodo e confortevole, quasi un terzo lo farà per risparmiare; la maggior parte degli italiani (oltre l’80%) passerà la Vigilia e il giorno di Natale in famiglia mentre più del 10% lo farà con amici o colleghi; a cucinare le pietanze natalizie saranno prevalentemente il padrone o la padrona di casa (45,5%), i genitori (31,6%), il partner (20,3%); meno attivi tra i “fornelli”, figli (9,4%), zii (5,4%) e nonni (4,1%); infine, tra coloro che non trascorreranno a casa le festività natalizie, il 12% si recherà al ristorante e quasi l’11% farà un viaggio, prevalentemente in Italia.

Questi, in sintesi, i principali risultati di un’indagine sul Natale 2022 realizzata da Confcommercio-Imprese per l’Italia in collaborazione con Format research.

 

Dove e con chi trascorreranno le feste di Natale gli italiani

Oltre otto italiani su dieci trascorreranno le prossime festività natalizie in casa. Tra questi, il 62,6% lo farà per tradizione, il 39,9% perché si sta più comodi, il 31,3% per risparmiare. Ma c’è anche chi rimane a casa perché è un’occasione di incontro e dialogo con amici e parenti.

Fig. 1 – Per quali motivi trascorrerà le festività natalizie in casa?

La somma delle percentuali è diversa da 100 perché erano ammesse risposte multiple.
Fonte: indagine Confcommercio-Format research

Si starà prevalentemente in famiglia (oltre l’80%) mentre poco più del 10% passerà le feste con amici o colleghi.

Ristorante (12%) e viaggi (10,8%), prevalentemente in Italia, sono invece le alternative per chi ha deciso di trascorrere fuori dalle mura domestiche le festività natalizie.

Fig. 2 – Dove trascorrerà le prossime festività natalizie?

La somma delle percentuali è diversa da 100 perché erano ammesse risposte multiple.
Fonte: indagine Confcommercio-Format research

Tra le motivazioni di coloro che ritengono che il Natale 2022 sarà vissuto in maniera più dimessa rispetto allo scorso anno (l’86,3% dei rispondenti) ci sono in prevalenza: l’aumento dei costi per la spesa alimentare e il caro bollette.

Fig. 3 – Per quali motivi ritiene che questo Natale sarà peggiore rispetto a quello dello scorso anno?

La somma delle percentuali è diversa da 100 perché erano ammesse risposte multiple.
Fonte: indagine Confcommercio-Format research

Chi cucina a Natale

Chi passerà a casa le feste dovrà necessariamente pensare a cosa mettere in tavola, ma fisicamente chi si occuperà di cucinare? Il 45,5% dei rispondenti dichiara che sarà lei/lui stesso a cucinare durante le festività natalizie. Ad occuparsene saranno anche e soprattutto i genitori (31,6%) e la moglie o il marito (20,3%); figli, zii e nonni sembrerebbero meno coinvolti tra i fornelli. Il 3,2% ordinerà cibo da asporto.

Fig. 4 – Chi tra i familiari con cui passerà il Natale a casa si occuperà di cucinare?

La somma delle percentuali è diversa da 100 perché erano ammesse risposte multiple.
Fonte: indagine Confcommercio-Format research

***

Nota metodologica – L’indagine è stata svolta con i sistemi Cati e Cawi e ha riguardato i consumatori adulti. La numerosità campionaria complessiva è stata di 1.484 casi (campione rappresentativo della popolazione italiana in età superiore ai 18 anni). Le interviste sono state realizzate tra il 17 e il 21 novembre 2022. L’indagine è stata svolta dalla società Format Research.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.