Una redazione di oltre 50 collaboratori, esperti delle tematiche che stanno a cuore alle imprese

Il primo Pop Up Store Amazon in Italia, a Milano

Il primo Pop Up Store Amazon d’Italia ha appena aperto a Milano.

Uno spazio espositivo di circa 500mq: una vera e propria “Casa di Amazon” che riempie il primo piano di un antico palazzo in pieno centro con i prodotti più apprezzati dai clienti della piattaforma.

Nel ‘Loft for Xmas’ di Amazon è possibile, fino al 26 novembre, toccare per la prima volta con mano, anche qui in Italia, centinaia di prodotti in vendita online, scoprire nuovi lanci e testarli. Sei diverse sale divise per categorie merceologiche che vanno dal settore tecnologico, con brand come Microsoft, HP, al settore dei beni di consumo, benessere e cura corpo, che vede in prima linea P&G, Oral B, Pantene, Max Factor e a quello dell’abbigliamento.

Molto ricca la sala dedicata ai giocattoli, che ricrea una cameretta con i personaggi animati più amati e che ospita brand come IMC, Lego e Barbie: una forte presenza che non stupisce dal momento che, come confermano le ricerche di BEM Research, i giochi “si vendono online, soprattutto su Amazon”. Emerge che il 68% degli italiani si affida al web per scegliere il regalo di Natale adatto e il 39% mette Amazon in cima ai canali web utilizzati per la ricerca del gioco perfetto, perché, come si sa, Amazon è sempre più una fonte di informazione oltre che la piattaforma nella quale ci dirigiamo quanto siamo intenzionati a effettuare un acquisto.

L’esperienza all’interno di “Casa Amazon” è semplificata dalla presenza di Smile Code posizionati a fianco di ogni prodotto esposto. Facendo accesso all’app di Amazon e scannerizzando il QR Code, gli utenti vengono indirizzati alla pagina prodotto per effettuare l’acquisto, che sarà spedito o a casa o nei punti di ritiro posti all’interno del Pop Up Store.

La punta di diamante del Loft, però, è Alexa. In vendita da qualche settimana in Italia, l’assistente vocale di Amazon è presentato in tutte le potenzialità della sua tecnologia text to speech, con contenuti a portata di voce per grandi e piccini, e in ogni sua forma: Amazon Echo, Echo Plus, Echo Dot, Echo Spot. Differenti per dimensioni, scheda tecnica e prezzo, queste versioni hanno tutte la stessa caratteristica fondamentale: sfruttare gli Eco per produrre musica, ricevere chiamate, gestire timer o controllare dispositivi e sensori, leggere eBook, e scansionare la lista degli appuntamenti.

A mostrare Alexa nel suo uso quotidiano e realistico sono gli attori diplomati alla Scuola Civica di Milano Paolo Grassi, che interagiscono con il dispositivo e coinvolgono i visitatori. Ecco allora che si vedrà, nello spazio dedicato ad abbigliamento e biancheria, un attore in pigiama che chiede consigli ad Alexa sul suo matrimonio, o un Leonardo da Vinci interrogare Alexa sulle sue opere e aggirarsi tra dispositivi tecnologici indossando un visore di realtà virtuale.

Non mancano workshop, showcooking, consulenze di bellezza gratuite e incontri, come quelli con i cantanti Benji e Fede, chiamati a firmare le copie del loro ultimo album.

Inoltre, l’impegno nel sociale gioca un ruolo di spicco: all’ingresso del sontuoso palazzo è disposto un contatore di sorrisi, in cui ogni sorriso corrisponde ad un minuto che Amazon devolverà per l’attività di riabilitazione di persone sordocieche e pluriminorate. Altre attività di beneficenza coinvolgeranno i brand partner, come ad esempio P&G, che sosterrà Save the Children tramite le vendite dei prodotti aziendali in esposizione.

Un appuntamento da non perdere per scoprire le offerte disponibili durante il Black Friday e tante ispirazioni per il Natale.

Giulia Di Giacomo

Giulia Di Giacomo

Partecipa alla discussione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.