Imposta di bollo su libri, registri e fatture in formato digitale

 Imposta di bollo su libri, registri e fatture in formato digitale

imposta-bollo-2

[dropcap]P[/dropcap]ronto il codice tributo per versare, con modello F24, l’imposta di bollo su libri, registri e altri documenti in formato informatico rilevanti ai fini tributari. Con la risoluzione n. 106/E, diffusa oggi, l’Agenzia delle Entrate istituisce il codice “2501” per pagare l’imposta secondo le nuove regole introdotte dall’articolo 6 del decreto Mef del 17 giugno 2014.

Come e quando pagare
Per versare l’imposta di bollo su libri, registri e altri documenti rilevanti ai fini tributari, come le fatture, non è quindi più necessario pagare in anticipo con l’F23. Come stabilisce il decreto ministeriale, infatti, il pagamento dell’imposta relativa alle fatture, agli atti, ai documenti e ai registri emessi o utilizzati entro l’anno di riferimento avviene tramite modello F24 in un’unica soluzione entro 120 giorni dalla chiusura dell’esercizio.

La risoluzione è disponibile sul sito internet dell’Agenzia delle Entrate, www.agenziaentrate.it, all’interno della sezione “Normativa e prassi”.

Redazione

Partecipa alla discussione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.