Impresa SIcura: al via la misura che rimborsa l’acquisto dei dispositivi di sicurezza

 Impresa SIcura: al via la misura che rimborsa l’acquisto dei dispositivi di sicurezza

Al via “Impresa SIcura”, il nuovo bando gestito da Invitalia che sostiene la continuità, in sicurezza, dei processi produttivi delle imprese di qualunque dimensione, operanti in Italia. Il bando si compone di 3 fasi:

  1.  la prima consiste nell’invio della prenotazione del rimborso delle spese sostenute dalle aziende per l’acquisto di dispositivi ed altri strumenti di protezione individuale finalizzati al contenimento e il contrasto dell’emergenza epidemiologica COVID-19.
  2. Nella seconda fase è prevista la pubblicazione sul sito Invitalia dell’elenco in ordine cronologico di arrivo delle imprese ammesse alla presentazione della domanda di rimborso.
  3. Nella terza fase, che parte dalle ore 10.00 del 26 maggio alle ore 17.00 dell’11 giugno 2020,  le imprese ammesse potranno compilare ed inviare la domanda.

Il bando consente di ottenere il rimborso delle spese sostenute dalle aziende per l’acquisto di dispositivi ed altri strumenti di protezione individuale finalizzati al contenimento e il contrasto dell’emergenza epidemiologica COVID-19.

Risorse disponibili e spese ammissibili

Le risorse messe a disposizione del bando ammontano a 50 milioni di euro (fondi Inail, art 43.1 DL Cura Italia del 17 marzo 2020) e sarà utilizzato per rimborsare l’acquisto di:
– mascherine filtranti, chirurgiche, FFP1, FFP2 e FFP3;
– guanti in lattice, in vinile e in nitrile;
– dispositivi per protezione oculare;
– indumenti di protezione quali tute e/o camici;
– calzari e/o sovrascarpe;
– cuffie e/o copricapi;
– dispositivi per la rilevazione della temperatura corporea;
– detergenti e soluzioni disinfettanti/antisettici.
L’importo massimo rimborsabile è di 500 euro per ciascun addetto dell’impresa richiedente e fino a 150mila euro per impresa.

Come richiedere il rimborso

Entriamo nello specifico per conoscere i tempi e le disposizioni delle 3 fasi definite in precedenza :
1) Le imprese interessate dovranno inviare la prenotazione del rimborso dall’11 al 18 maggio 2020, dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.00 alle ore 18.00, attraverso uno sportello informatico dedicato, raggiungibile dal sito di Invitalia;
2) seguirà la pubblicazione dell’elenco, sul sito dell’agenzia, in ordine cronologico di arrivo, delle imprese ammesse alla presentazione della domanda di rimborso;
3) la domanda potrà essere compilata dalle ore 10.00 del 26 maggio alle ore 17.00 dell’11 giugno 2020 sempre attraverso procedura informatica.

Procedura di rimborso 

Entro tre giorni dal termine finale per l’invio della prenotazione del rimborso, nella pagina dedicata all’intervento «Impresa Sicura» della sezione https://www.invitalia.it/cosa-facciamo/emergenza-coronavirus del sito web dell’Agenzia, sarà pubblicato l’elenco di tutte le prenotazioni correttamente inoltrate dalle imprese nell’ambito della fase 1, ordinate secondo il criterio cronologico definito sulla base dell’orario di arrivo della richiesta. Questa potranno accedere alla fase successiva di inoltro della domanda. Il rimborso è già previsto per giugno.

Maurizio Maraglino Misciagna

https://www.mauriziomaraglino.it/

Dottore commercialista e revisore legale. Giornalista  pubblicista. Esperto in finanza innovativa e startup. www.mauriziomaraglino.it

Partecipa alla discussione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.