Incentivi alle pmi turistiche friulane

 Incentivi alle pmi turistiche friulane

regione_Friuli_Venezia_Giulia[dropcap]L[/dropcap]a Regione Friuli Venezia Giulia eroga dei contributi a fondo perduto a favore delle piccole e medie imprese turistiche che intendano ampliarsi o implementare  la propria offerta ricettiva. La misura incentivante si rivolge, nello dettaglio, alle seguenti tipologie di imprese turistiche, per la cui definizione si rimanda alla Legge Regionale n.2/2002:

  • strutture ricettive alberghiere
  • strutture ricettive all’aria aperta
  • case ed appartamenti per vacanze.

Le pmi turistiche tra quelle suddette che intendano richiedere il contributo devono:

  • avere la sede legale o l’unità locale a cui si riferiscono i contributi richiesti sul territorio regionale
  • essere in attività, regolarmente costituite ed iscritte alla Camera di commercio competente territorialmente
  • non essere in stato di scioglimento o liquidazione volontaria e non essere sottoposte a procedure concorsuali (fallimento, liquidazione coatta amministrativa, concordato preventivo, amministrazione controllata o straordinaria)
  • non essere destinatari di sanzioni interdittive.

Il contributo andrà a finanziare gli interventi di ampliamento, ristrutturazione  e ammodernamento, l’acquisto di arredi ed attrezzature (per un importo minimo della spesa ammissibile pari a 10.000 euro), la realizzazione di parcheggi. Il beneficio coprirà il 50% delle spese sostenute dall’azienda.

Le domande di ammissione al contributo possono essere inviate entro il 17 dicembre 2014, tramite PEC, utilizzando la modulistica a disposizione sul sito dell’UNIONCAMERE regionale e delle singole CCIAA.

Per saperne di più sull’incentivo e conoscere i recapiti delle CCIAA provinciali, consultare la pagina sul sito della Regione dedicata al contributo.

Redazione

Partecipa alla discussione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.