Incentivi per la filiera turistico culturale

 Incentivi per la filiera turistico culturale

noto_duomo

[dropcap]G[/dropcap]iungono interessanti novità dal Programma Operativo Interregionale “Attrattori culturali, naturali e turismo” (FESR 2007/2013, obiettivo operativo II.1) che prevede un insieme di interventi per stimolare uno sviluppo economico che valorizzi il patrimonio culturale, naturale e paesaggistico e che migliori l’offerta turistica delle regioni Sicilia, Calabria, Campania e Puglia.

18 milioni di euro finanziano la nascita di nuove iniziative imprenditoriali nella filiera turistico-culturale , con il duplice obiettivo di riqualificare l’offerta turistico-culturale e paesaggistica dei territori e contemporaneamente creare nuove opportunità per l’ingresso nel mercato del lavoro.

Gli incentivi
Le agevolazioni previste dall’Autoimpiego (Tit. II D.Lgs. 185/2000) sono disponibili per realizzare idee di business nei Poli di attrazione di:

CALABRIA

  • Polo degli “Alberi Bianchi” Comuni interessati: Acquaformosa, Aieta, Alessandria del Carretto, Belvedere Marittimo, Buonvicino, Castrovillari, Cerchiara di Calabria, Civita, Francavilla Marittima, Frascineto, Grisolia, Laino Borgo, Laino Castello, Lungro, Maierà, Morano Calabro, Mormanno, Mottafollone, Orsomarso, Papasidero, Plataci, Praia a Mare, San Basile, San Donato di Ninea, San Sosti, San Lorenzo Bellizzi, Sangineto, Santa Domenica Talao, Sant’Agata d’Esaro, Saracena, Tortora, Verbicaro, Cassano allo Ionio, Santa Maria del Cedro, Diamante. Area limitrofa: Altomonte, Firmo, San Nicola Arcella, Scalea, Spezzano Albanese.
  • Polo delle “Montagne Blu” Comuni interessati: Africo, Agnana Calabra, Antinimina, Bagaladi, Bova, Ruzzano Zeffirio, Canolo, Cardeto, Careri, Casignana, Ciminà, Cinquefrondi, Cittanova, Condofuri, Cosoleto, Delianuova, Gerace, Mammola, Molochio, Oppido Mamertina, Palizzi, Platì, Reggio Calabria, Roccaforte del Greco, Roghudi, S. Giorgio Morgeto, S. Lorenzo, S. Luca, Samo, San Roberto, Sant’Eufemia d’Aspromonte, Santo Stefano d’Aspromonte, Scido, Scilla, Sinopoli, Staiti, Varapodio. Area limitrofa: Bagnara Calabra, Bianco, Bova Marina, Brancaleone, Caraffa del Bianco, Ferruzzano, Locri, Portigliola, Villa San Giovanni.

 

CAMPANIA

  • Polo “Baia di Napoli” Comuni interessati: Isola di Ischia – Barano, Casamicciola Terme, Forio, Ischia, Lacco Ameno, Serrara Fontana – Procida, Pozzuoli, Bacoli, Monte di Procida, Napoli, S. Giorgio a Cremano, Portici, Ercolano, Torre del Greco, Torre Annunziata, Pompei, Castellammare di Stabia, Vico Equense, Meta di Sorrento, Piano di Sorrento, Sorrento, Massa Lubrense, Isola di Capri – Capri e Anacapri. Comuni ricadenti nelle ulteriori aree di attrazione individuate con decreto del Ministero per i Beni e le Attività Culturali del 2 agosto 2013: Caserta

 

PUGLIA

  • Polo del “Gargano”Comuni interessati: Apricena, Cagnano Varano, Carpino, Ischitella, Isole Tremiti, Lesina, Manfredonia, Mattinata, Monte Sant’Angelo, Peschici, Poggio Imperiale, Rignano Garganico, Rodi Garganico, San Giovanni Rotondo, San Marco in Lamis, Sannicandro Garganico, Vico del Gargano e Vieste. Area limitrofa: Carapelle, Cerignola, Foggia, San Paolo di Civitate, San Severo, Serracapriola, Zapponeta. Altri comuni: Lucera.
  • Polo del “Salento” Comuni interessati: Lecce (include San Cataldo), Ovoli, Monteroni di Lecce, Copertino, Leverano, Porto Cesareo, Nardo’, Santa Maria al Bagno, Gallipoli, Taviano, Racale, Ugento, Galatone, Galatina, Soleto, Corigliano d’Otranto, Melendugno, Vernole, Carpignano Salentino, Otranto, S. Cesarea Terme, Castro, Tricase. Area limitrofa: Cavallino, Lequile, San Donato di Lecce, Arnesano, Campi Salentina, Carmiano, Trepuzzi, Veglie, San Pietro in Lama, Avetrana, Manduria, Salice Salentino, Alezio, Matino, Sannicola, Casarano, Melissano, Alliste, Acquarica del Capo, Presicce, Ruffano, Salve, Taurisiano, Neviano, Aradeo, Cutrofiano, Seclì, Sogliano Cavour, Sternatia, Zollino, Castrignano Dè Greci, Maglie, Martano, Melpignano, Sogliano Cavour, Calimera, Lizzanello, Castri di Lecce, Cannole, Giurdignano, Minervino di Lecce, Palmariggi, Uggiano La Chiesa, Ortelle, Poggiardo, Diso, Alessano, Andrano, Miggiano, Montesano Salentino, Specchia, Tiggiano.

Comuni ricadenti nelle ulteriori aree di attrazione individuate con decreto del Ministero per i Beni e le Attività Culturali del 2 agosto 2013: Novoli, Bari, Taranto, Fasano, Andria.

 

SICILIA

  • Polo della “Sicilia greca” Comuni interessati: Avola, Buccheri, Buscemi, Cassaro, Comiso, Ferla, Ispica, Modica, Monterosso Almo, Noto, Pachino, Palazzolo Acreide, Porto Palo di Capo Passero, Pozzallo, Ragusa, Rosolini, Scicli, Siracusa, Sortino.
  • Polo “La Sicilia dei Sicani e degli Elimi”Comuni interessati: Altofonte, Bagheria, Bisacquino, Burgio, Caltabellotta Capaci, Carini, Castronovo di Sicilia, Cefalà Diana, Chiusa Sclafani, Cinisi, Contessa Entellina, Corleone, Giuliana, Godrano, Isola delle Femmine, Lercara Friddi, Marineo, Mezzojuso, Monreale, Palazzo Adriano, Palermo, Piana degli Albanesi, Prizzi, San Cipirello, San Giuseppe Jato, Santa Cristina Gela, Santa Flavia, Terrasini, Torretta, Ustica, Vicari.
  • Polo “dalla Valle dei Templi alla Villa Romana” Comuni interessati: Agrigento, Aidone, Caltagirone, Caltanissetta, Cattolica Eraclea, Enna, Gela, Montallegro, Naro, Niscemi, Piazza Armerina, Pietraperzia, Porto Empedocle, Riesi, Siculiana, Sommatino. Comuni ricadenti nelle ulteriori aree di attrazione individuate con decreto del Ministero per i Beni e le Attività Culturali del 2 agosto 2013: Trapani, Calatafimi, Augusta, Favignana e l’intero territorio della Provincia di Catania.

Come partecipare
Le idee di impresa proposte devono riguardare attività turistiche o connesse alla fruizione dei beni culturali e naturali nel rispetto del principio di sostenibilità ambientale e sociale.

Maurizio Maraglino
Dottore Commercialista e Consulente d’impresa

1 Comment

  • Sono pugliese e mi sto organizzando per avviare un’attività turistica nel Salento, dove trovo i requisiti per sapere se e come posso partecipare al bando? grazie!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.