Informazione ed editoria, operativa una sezione speciale del Fondo di garanzia per le Pmi

 Informazione ed editoria, operativa una sezione speciale del Fondo di garanzia per le Pmi

editoria-1

[dropcap]È[/dropcap] operativa dal 31 marzo la Sezione speciale “Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per l’informazione e l’editoria” del Fondo di garanzia per le pmi, destinata alle piccole e medie imprese editoriali.
La Sezione speciale prevede la concessione di garanzie dirette, controgaranzie e cogaranzie per la copertura di operazioni finanziarie finalizzate ad investimenti in innovazione tecnologica e digitale. È di oltre 14 milioni di euro la dotazione finanziaria complessiva.

Per piccole e medie imprese editoriali si intendono, sulla base della Classificazione ATECO 2007, i soggetti che svolgono le seguenti attività:

  • Edizione di libri
  • Edizione di quotidiani
  • Edizione di riviste e periodici
  • Trasmissioni radiofoniche
  • Attività di programmazione e trasmissioni televisive
  • Attività delle agenzie di stampa.

Le piccole e medie imprese editoriali che non rientrano nelle finalità previste dalla Sezione speciale, ma sono ammissibili in base alle disposizioni generali del Fondo centrale di garanzia, possono comunque essere garantite a valere sulle sole risorse ordinarie del Fondo.

Consulta la sezione dedicata sul sito del Mise.

Redazione

Partecipa alla discussione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.