Innovazione tecnologica e finanziaria generano vantaggi sostenibili grazie alla luce solare

 Innovazione tecnologica e finanziaria generano vantaggi sostenibili grazie alla luce solare

lightcatcher-3

[dropcap]U[/dropcap]na giovane azienda belga di Gand, EcoNation, società fondata nel 2009, ha cercato d’unire l’innovazione tecnologica a quella finanziaria per generare vantaggi sostenibili; il tutto, partendo dalla risorsa naturale più importante che abbiamo a disposizione, la luce solare.

EcoNation ha creato il Light Catcher, una sorta di “acchiappa luce”, un dispositivo che cattura la luce solare, per distribuirla poi all’interno degli immobili, senza il bisogno d’usare la luce artificiale. Il LightCatcher è composto da una cupola in policarbonato con specchi capaci di “osservare” il cielo e individuare il punto con la maggiore disponibilità luminosa. Se una nuvola oscurasse il sole, il LightCatcher utilizzerebbe un sensore, che lo aiuterebbe a regolarsi di nuovo in modo automatico. Gli specchi gli consentono d’amplificare la quantità di luce solare da distribuire all’interno dell’immobile. Secondo l’azienda, un’apertura del soffitto pari a 1,6 metri fornirebbe luce sufficiente per una superficie con dimensioni tra i 60 e i 120 metri quadri. Questi dispositivi sono alimentati da un pannello solare integrato e non vanno collegati alla rete elettrica.

Il LightCatcher è stato concepito in modo particolare per gli immobili caratterizzati da tetti ampi e piatti, come ad esempio le fabbriche, i centri di distribuzione e i capannoni a uso agricolo. Alcuni LightCatcher sono stati installati in luoghi caratterizzati da superfici di grandi dimensioni, come l’aeroporto Schipol di Amsterdam e alcuni centri commerciali. Sempre secondo l’azienda, il dispositivo sarebbe in grado di illuminare a giorno in modo intenso e piacevole uno spazio interno per una media di 10 ore giornaliere, anche in paesi dove il cielo è spesso nuvoloso come il Belgio. Qualora la quantità di luce solare risultasse inferiore ai livelli minimi stabiliti, il LightCatcher attiverebbe in modo automatico la luce artificiale.

Il grande vantaggio del LightCatcher è il risparmio energetico ottenuto grazie alla riduzione dei consumi di luce artificiale. EcoNation sostiene, inoltre, d’avere ideato un modello di business innovativo per promuovere il LightCatcher: elaborare la bolletta del cliente sui consumi per l’illuminazione artificiale, fornire il dispositivo senza alcun costo d’acquisto iniziale e, poi, fatturare al cliente una quota calcolata sulla base del risparmio totale ottenuto spegnendo le luci artificiali. L’innovativa azienda belga sarebbe in grado di determinare con precisione l’ammontare dei risparmi, perché ogni LightCatcher è collegato alla sede centrale dell’azienda, da dove è monitorato. Grazie all’interazione automatica tra il dispositivo e il sistema d’illuminazione artificiale, sarebbe così possibile stabilire con precisione quando le luci artificiali sono accese o spente.

Il LightCatcher sembra essere relativamente efficiente anche sotto il profilo delle risorse. Secondo l’azienda, infatti, le sue dimensioni di 6,6 volte inferiori in media rispetto alle cupole standard, che immettono la luce naturale negli immobili, consentirebbero d’utilizzare meno materiale per generare una maggiore quantità di luce. EcoNation ha installato i LightCatcher in 11 paesi e ha aperto filiali in Cina e Marocco. Per la creazione del dispositivo, sembra che il fondatore sia stato ispirato dal modo in cui i fotografi, presenti a una partita di calcio in una giornata poco luminosa, misuravano la luce per stabilire l’angolatura migliore per i loro scatti.

Questa giovane pmi europea ha recentemente ottenuto anche importanti riconoscimenti internazionali. Nel 2013 è stata insignita a New York del premio Bloomberg New Energy Finance «New Energy Pioneers» (Premio Bloomberg per la nuova finanza dell’energia, sezione «Pionieri della nuova energia») ed è stata l’unica azienda europea a essere selezionata tra i dieci vincitori.

Dr.ssa Paola Fiore | Sustainability Management & Communications Specialist
ETICAMBIENTE® Sustainability Management & Communications Consulting

Consulenza per l’Alta Direzione in Gestione, Formazione e Comunicazione Sostenibile di Impresa
Strategie di Responsabilità Sociale per Imprese Innovative dell’Industria e del Terziario Avanzato
Web: http://www.eticambiente.com
Blog: http://www.eticambiente.com/blog
LinkedIn: http://linkedin.com/in/paolafiore
Twitter: http://twitter.com/paolafiore
Facebook: http://on.fb.me/1saL3vQ

Paola Fiore

Partecipa alla discussione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.