Una redazione di oltre 50 collaboratori, esperti delle tematiche che stanno a cuore alle imprese

IRR e Payback

payback-2

[dropcap]D[/dropcap]omanda: Ho chiesto un finanziamento per un investimento e mi hanno chiesto l’IRR e il Payback

Risposta: L’IRR è l’acronimo dell’Internal Rate of Return che tradotto in italiano significa Tasso Interno di rendimento (TIR) e rappresenta il tasso d’interesse di un investimento finanziario equivalente all’investimento in esame, ovvero che genera la stessa uscita iniziale (l’entità dell’investimento) e le stesse entrate (gli incassi generati dall’investimento negli anni successivi). Spesso l’IRR è confrontato con il costo delle risorse finanziarie (cf) con cui si realizza l’investimento, siano esse proprie o di terzi; l’investimento è conveniente solo nel caso in cui IRR > cf.
Il Payback indica, invece, il periodo necessario affinché la somma delle entrate generate dall’investimento eguagli l’uscita legata alla sua realizzazione ed è, quindi, espresso in anni.
Entrambi gli indici valutano la sostenibilità finanziaria dell’investimento ovvero la capacità dell’investimento di generare flussi di cassa adeguati a coprire i finanziamenti necessari alla sua realizzazione. Per quanto importante, se non fondamentale, tale approccio è comunque una valutazione parziale e a volte insufficiente: si pensi, per esempio, agli investimenti volti a migliorare la sicurezza o a ridurre l’inquinamento ambientale, oppure imposti da nuove normative o inerenti l’R&D.

Gaetano Comandatore
Membro fondatore di S.C.F. 2.0

Logo-Twitter-piccolo Logo-Linkedin-piccolo Logo-Facebook-piccolo

avatar

Gaetano Comandatore

Partecipa alla discussione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.